Banner Top
Banner Top

Cupello, il “Cambiamento” incontra i cittadini a un anno dal voto

Due momenti pubblici per raccontare quattro anni di amministrazione guidata dal sindaco Manuele Marcovecchio. E’ la modalità scelta dal gruppo consiliare della lista civica  Il Cambiamento per confrontarsi con la cittadinanza e per stabilire alcuni impegni prioritari. Gli incontri, moderati dal giornalista Orazio Di Stefano, si terranno oggi alle 18.30, presso il bar Silvestri di piazza Garibaldi e martedì 13 marzo (sempre alle 18.30) nei locali della ex scuola elementare di Montalfano. “Saranno momenti di confronto e di ascolto con la cittadinanza dove stabiliremo le priorità d’impegno politico ed istituzionale per quest’ultimo anno di legislatura”, spiega il capogruppo consiliare,  Camillo D’Amico, “. utilizzeremo lo spazio a disposizione per informare su quanto abbiamo proposto in concreto considerato che siamo stati l’unico vero gruppo di minoranza che ha costantemente garantito una visibile e costruttiva presenza in consiglio comunale e nel territorio. Evidenzieremo con forza la perdita di leadership di  Cupello su questioni come le politiche ambientali e il  Civeta. Apriremo il cantiere per il futuro atto ad aggregare e riaggregare forze vicine per storia e cultur avendo chiaro che siamo noi il fulcro su cui si dovrò costruire l’alternativa a chi oggi malamente governa Cupello”.              

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.