Banner Top
Banner Top

Esperti in aiuto di giocatori patologici e imprenditori

Mettono a disposizione competenze professionali, capacità e una buona dose di umanità, per porre rimedio a situazioni di eccessivo indebitamento che possono interessare sia piccoli imprenditori e sia giocatori patologici. Con questo spirito un gruppo di dottori commercialisti ed esperti contabili specializzati in tale disciplina hanno dato vita ad una associazione no profit (cioè senza fini di lucro), nata a Vasto con l’obiettivo di orientare, divulgare e sostenere iniziative volte a favorire la conoscenza e la corretta applicazione della normativa vigente in tema di sovra indebitamento, la legge n. 3 del 2012 denominata anche “Salva suicidi”. Non a caso il sodalizio ha scelto come nome “Torna il sorriso”.

Questi professionisti hanno anche la sensibilità umana ed una presa di coscienza che la ormai quindicinale crisi strutturale socio-economica-finanziaria sta facendo esplodere il sovraindebitamento, trasformandolo in un grave problema sociale”, spiega Giuseppe Schiavo presidente dell’associazione, “questo é generato o conseguente nelle famiglie e persone fisiche che patiscono dipendenze patologiche (come gioco d’azzardo, alcolismo, droghe), oppure nelle micro imprese e piccoli commercianti, artigiani, agricoltori, professionisti, scivolati al di sotto delle soglie di povertà a causa non solo dell’usura, delle separazioni coniugali ed altro. Oltre all’intervento delle cure e terapie dei medici, psicologi, psichiatri e assistenti sociali, é necessario mettere in atto anche azioni volte a prevenire o porre rimedio a situazioni di eccessivo indebitamento”.

“Torna il sorriso” si propone di collaborare soprattutto con i Serd (Servizi per le dipendenze patologiche) delle Asl, con le associazioni civili e religiose che operano nelle fasce del disagio socio-economico, per dare la seconda opportunità. Fondamentale è la cooperazione con gli Ordini professionali e gli Organismi di Composizione della Crisi del territorio.

I soci fondatori sono oltre a Schiavo, Fabio Fabrizio, Elena Colantonio, Claudio De Nicolis, Patricia Di Tullio, Giovanna Greco.

Fanno  tutti parte del consiglio direttivo e della comissione scientifica. Una delle prime iniziative del sodalizio sarà quella di instaurare un rapporto di collaborazione con il Servizio per le Dipendenze Patologiche di Vasto.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.