Banner Top
Banner Top

A Vasto sosta breve e tariffe basse, ecco le nuove strisce blu

Sosta breve, tariffe più contenute,  abbonamenti giornalieri, settimanali, mensili e stagionali, oltre ad una nuova area di sosta a Punta Penna da 100 posti auto. Sono le novità in arrivo per i parcheggi a pagamento che dopo 13 anni di gestione incontrastata dell’Aipa, poi diventata Mazal Global Solution e oggi Abaco,  dovrebbero essere affidati  ad un nuovo contraente con una procedura di gara.

In vista dell’appalto che ingloberà anche il servizio per la riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità e della Tosap, la tassa per l’occupazione di suolo pubblico, la giunta guidata dal sindaco Francesco Menna ha  individuato le aree da destinare a strisce blu e rideterminato il piano tariffario introducendo gli abbonamenti reclamati in questi anni a gran voce da residenti e turisti.

Nel centro cittadino, suddiviso in tre zone (A, B e C), sono 363 gli appositi stalli, a Vasto città (via Ciccarone e  viale Giulio Cesare) diventano 85 con l’esclusione di piazzale Smargiassi dove è stato istituito il disco orario, mentre alla Marina (dove le strisce blu sono in vigore dal 1° luglio  al 30 agosto), sono in tutto 734.

La novità, rispetto al passato, è l’inserimento di Punta Penna (nella riserva naturale di Punta Aderci), nel piano tariffario. Qui sono in tutto 100 i posti auto da ricavare in un’area già individuata dal Comune di proprietà dell’Arap (ex Consorzio Industriale). Con una recente delibera del 19 gennaio scorso l’esecutivo ha anche fissato i limiti massimi delle nuove tariffe orarie che andranno in vigore con la nuova gestione introducendo la sosta breve,  per la quale si pagherà 30 centesimi la prima mezz’ora ( e non più 50).

Resta invariata la tariffa della prima ora ( 50 centesimi), mentre per la seconda ora e quelle successive  si pagherà un euro, al contrario di quello che succede adesso con un meccanismo che fa raddoppiare il ticket. Per i residenti del centro cittadino e i titolari di attività commerciali è previsto un abbonamento annuale di 100 euro, ma sarà possibile stipulare anche abbonamenti giornalieri (5 euro), settimanali (26 euro), e mensili (76 euro).

Discorso a parte merita Vasto Marina dove, a partire dalla scorsa estate sono stati sperimentati con successo gli abbonamenti stagionali, possibilità preclusa per tanti anni con grande disappunto di residenti e turisti. Lungo la riviera ed in particolare in viale Duca Degli Abruzzi, lungomare Cordella e contrada San Tommaso (residence Fortunato) sarà possibile per i residenti e i titolari di attività di fare un abbonamento giornaliero di 7 euro ed  uno stagionale (40 euro) valido su tutte le aree di sosta della Marina.  Per i non residenti sono previsti abbonamenti giornalieri (7 euro), settimanali (30 euro), mensili (100 euro)  e stagionali (150 euro).

Unico neo l’ennesima proroga concessa dal Comune in attesa dell’espletamento della gara per l’individuazione di un unico contraente.

“Si possono ottenere maggiori benefici a favore dell’ente”, spiega l’assessore Barisano, “e sarà più semplice relazionarsi con una sola società”.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.