Banner Top
Banner Top

“Più telecamere collegate con il Comune”

Troppi furti in case, garage e capannoni. Eppoi il susseguirsi di incendi. L’allarme lanciato da commercianti e cittadini è stato raccolto dal sindaco di Vasto, Francesco Menna. Il primo cittadino annuncia un pacchetto di iniziative fondato su 8 punti: un regolamento che consentirà ai privati di collegare le loro telecamere di sorveglianza al sistema generale del Comune. L’apertura in via Roma della sede delle forze dell’ordine in congedo, il ritorno del nonno vigile e di altre figure di vigilanza. Un adeguato incremento dell’organico della polizia municipale, ampliamento della videosorveglianza dopo l’acquisizione dei pareri ministeriali e l’avallo della Commissione per l’ordine e la sicurezza pubblica, nuovi autovelox sulle strade e lettori di targhe ai semafori, dieci nuovi rallentatori e più isole di traffico.

Sono i provvedimenti che il Comune adotterà a breve per la sicurezza dei vastesi. A loro si aggiungerà un programma di maggiore illuminazione della città invocato dai vastesi. Ma su questo punto sta lavorando l’ufficio legale del Comune.

VIDEOSORVEGLIANZA. Molti cittadini hanno di recente commentato con IlCentro, gravi episodi che fortunatamente non hanno coinvolto direttamente le persone, ma che hanno destato sentimenti di insicurezza tra le mura domestiche, oltre al danno economico e affettivo dovuto alla sottrazione di beni non facilmente sostituibili.

Tante le proteste dei commercianti. “Io non nego che Vasto ha bisogno di aiuto. Insieme alla maggioranza ho discusso dell’installazione di impianti di allarme e di videosorveglianza nelle abitazioni collegati con una centrale di controllo, 24ore su 24». Un intervento a tappetto coordinato e controllato dal comune potrebbe rilevarsi molto utile”, dice Menna.

Il costo del servizio a spese dei privati, sarebbe comunque spalmato su molte utenze con costi più accessibili. A questo potrebbe aggiungersi l’attivazione del sistema del “Controllo di vicinato”, che viene già sperimentato in molte località italiane.” E’ in programma anche l’ampliamento della videosorveglianza del Comune. In questo caso il progetto deve avere i necessari pareri ministeriali e deve essere avallato dalla commissione per l’ordine e la sicurezza pubblica”, spiega Menna.

GLI AUSILIARI DELLA SICUREZZA. Le forze dell’ordine sono ormai innegabilmente troppo poche e non possono essere ovunque. Servono aiuti.” In via Roma, zona centrale della città, sarà aperta una sede delle forze dell’ordine in congedo al servizio della sicurezza. Sarà riscoperta la figura del nonno vigile che in passato aveva dato grosse soddisfazioni e altre iniziative per creare una rete di collaboratori con i carabinieri e la polizia“, spiega il primo cittadino.

OBIETTIVI SULLE STRADE. Gli autori di furti, scippi, rapine e incendi hanno vita facile grazie alla collaborazione di basisti e all’uso di cosiddette “auto pulite”, utilizzate per la fuga. “Sulle strade saranno aumentati gli autovelox e i semafori saranno dotati di struenti che fotografano le targhe. Di grande aiuto saranno anche nuovi rallentatori e le isole di traffico”,dice il sindaco.

LA COMPLICITA’ DEL BUIO. Complice il buio sono tante le azioni illegali che aumentano contestualmente alla paura dei cittadini. Gli ultimi a chiedere aiuto sono i parrocchiani della chiesa della Madonna del Sabato Santo. “Il Comune ha le mani legate da un contratto con l’Enel che scade nel 2020 e che non ci consente di fare nuovi investimenti. Ho attivato l’ufficio legale e impugnato le fatture. Io stesso i auguro di arrivare presto alla soluzione del problema pubblicando un nuovo bando per la pubblica illuminazione”, conclude il Francesco Menna.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.