Banner Top
Banner Top

Strade rotte, 100 trattori pronti a protestare

Cento agricoltori molisani erano pronti a mettersi alla guida dei loro trattori  per dare vita ad una marcia di protesta per le condizioni della viabilità, ma l’iniziativa è stata sospesa in attesa dell’incontro convocato per mercoledì prossimo dal presidente della Regione, Paolo Di Laura Frattura.

“Non poteva passare inosservato il malcontento della popolazione”, commenta il sindaco di Mafalda, Egidio Riccioni, “il problema della viabilità della strada provinciale 163 è una vera e propria emergenza ed è visibile agli occhi di tutti”.

Giovedì scorso, nel corso della riunione che il primo cittadino molisano aveva indetto nella sala consiliare e durante la quale si sarebbe dovuta organizzare “La Marcia dei cento trattori” in programma per oggi, il sindaco Riccioni ha aggiornato la cittadinanza sulle ultime novità, riferendo della richiesta di convocazione da parte dei vertici regionali e ha espresso soddisfazione per la tempestività con la quale si è riusciti ad allertarli.

All’incontro parteciperà anche una delegazione di agricoltori di Mafalda e Tavenna, che sarà affiancata da un’altra proveniente da Montenero composta da Enzo Lamelza, Romolo Zara, Emilio Turdò, Alessio Varrenti, Francesco Gissi, Luigi Manes, Nicola D’Aletto, Luciano Mastragostino, Andrea Cane e Gianluca Zara.

L’idea di far marciare i trattori nasce dal fatto che solo questi mezzi riescono a transitare facilmente sul tratto di strada provinciale che versa in pessime condizioni.

“Io e il mio collega di Montenero di Bisaccia, Nicola Travaglini non avremmo mai immaginato che in soli tre giorni tra Mafalda e Tavenna si sarebbero raccolte le adesioni di 74 agricoltori, intenti a mettersi alla guida dei propri mezzi per prendere parte pacificamente alla marcia di protesta”, aggiunge Riccioni .

“Questo è per noi motivo di stupore e soddisfazione pertanto la manifestazione non è annullata, ma sospesa, in attesa di quanto verrà stabilito nell’incontro del prossimo mercoledi.

Siamo indotti a ben sperare che ci venga stanziata prontamente la somma necessaria alla ricostruzione del tratto della provinciale che si estende dalla zona industriale di Montenero di Bisaccia sino ai pressi di Tavenna e Palata, passando per Mafalda, fino ad arrivare alla Trignina”, chiosa il sindaco, deciso insieme ai colleghi dei paesi vicini, a far valere le ragioni del territorio.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.