Banner Top
Banner Top

“Stop a norme illegittime al comando vigili”

Sicurezza degli addetti, regolamento di polizia municipale e della performance, indizione del concorso per la nomina del comandante e rispetto delle leggi. E’ sul  “ripristino della legalità” al comando di piazza Rossetti che si concentreranno una serie di iniziative del Diccap, il sindacato maggiormente rappresentativo dei fischietti locali che ieri ha chiamato a raccolta agenti ed ufficiali, sia di ruolo, sia a tempo determinato. In venti hanno risposto all’appello della segreteria territoriale la quale, prendendo spunto dal recente episodio che ha visto protagoniste due vigilesse aggredite verbalmente da un dipendente comunale per una multa, hanno rilanciato problematiche da tempo sul tappeto. All’assemblea erano presenti il coordinatore regionale Diccap, Walter Falzani e il vice coordinatore regionale Luigi La Verghetta, che è anche rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

“E’ stata un’assemblea molto partecipata”, tira le somme La Verghetta, “le tematiche trattate sono quelle note da tempo, già oggetto di incontri con l’assessore Gabriele Barisano. Da parte di tutti è emersa l’assoluta necessità di ripristinare la legalità al Comando vigili. Su questo obiettivo concentreremo la nostra attenzione nei prossimi giorni”.

In particolare è stato affrontato il problema della sicurezza nei luoghi di lavoro per il personale a tempo determinato,  che non può  essere adibito – è stato detto – a servizi esterni di vigilanza e di pronto intervento in quanto non in possesso dell’arma. Altra nota dolente è il regolamento di polizia municipale.

“E’ stato approvato dalla giunta e non dall’organo competente, cioè il consiglio comunale, undici giorni prima della scadenza del mandato elettorale dell’ex sindaco Luciano Lapenna”, ricorda il vice coordinatore regionale Diccap, “all’interno ci sono norme illegittime come la presenza di un dirigente esterno al Corpo, circostanza lesiva dell’autonomia della polizia municipale”

Sono emerse anche problematiche relazionali ed organizzative ed è stato ribadito il comandante deve essere scelto con un concorso pubblico e non nominato.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.