Banner Top
Banner Top

Anche la Pasticceria Vastese lascia il centro

Chiude i battenti la storica pasticceria La Vastese di via Cavour, nel cuore della vecchia Vasto, da anni meta di affezionati clienti alla ricerca di dolci tipici, torte e pasticcini. Ad annunciarlo un anonimo cartello affisso sulla vetrina del locale. Un’altra attività che lascia il centro storico?

“Non sappiamo ancora se si tratta di una chiusura temporanea o definitiva”, spiegano alla Vastese di via Ciccarone, praticamente la “casa madre”, dove lasciano aperto qualche spiraglio. La speranza dell’affezionata clientela è che la pasticceria vicino alle Poste di via Cavour possa riaprire i battenti al più presto, magari dopo alcuni interventi di ammodernamento.

“Per me che ci passavo a far colazione e una chiacchiera amabile con Carla, la commessa, è un piccolo dolore”, osserva Maria Amato, deputata del Pd, “è un altro importante esercizio commerciale che lascia il centro storico, che perde una gioiosa attrattiva come solo le pasticcerie sanno esserlo. Un problema che deve essere affrontato con urgenza per il decoro, la sicurezza, la vita sociale e l’economia”, ammonisce la parlamentare.

Le saracinesche abbassate della storica pasticceria hanno riacceso il dibattito sul commercio nel centro storico, zona della città che ha conosciuto negli anni un lento ed irreversibile spopolamento, con fenomeni di degrado e di abbandono che sono ormai sotto gli occhi di tutti. Molte le attività che chiudono, strette dalla morsa della crisi che colpisce soprattutto il settore dell’abbigliamento, altre si riconvertono.

Ma l’analisi è così impietosa,  oppure esiste un’altra chiave di lettura? Franco Menna, direttore provinciale della Confesercenti, è categorico.

“Chiude chi non è capace di rinnovarsi, di stare al passo con i tempi”, commenta il responsabile dell’associazione di categoria, “nel centro storico di Vasto stanno nascendo nuove attività, gestite dai giovani, che stanno riscuotendo un grosso successo. Si tratta di locali e di piccoli Pub con una offerta diversa, più varia e capace di soddisfare particolari esigenze. E’ vero che i centri storici hanno perso da tempo la loro attrattività, ma Vasto ha la fortuna di avere un centro commerciale naturale grazie alle iniziative che sono state messe in campo per evitare l’avvento di strutture della grande distribuzione. Oltre ad un centro commerciale naturale, abbiamo anche un albergo diffuso: il 50% dei B&B aperti in città negli ultimi anni sono presenti nella parte antica”, conclude il presidente provinciale della Confesercenti.

Sono tante le abitazioni ubicate nel nucleo antico che si sono riconvertite in un Bed & Breakfast. Alcune sono in una posizione davvero favolosa, incastonate nel dedalo di viuzze del vecchio borgo e con la possibilità per la clientela di godere di un panorama mozzafiato.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.