Banner Top
Banner Top

Azioni nel capitale Pulchra, il Comune valuta le quote

E’ una commercialista di Avellino, Adelina Di Pietro la consulente finanziaria scelta dal Comune per la valutazione delle quote detenute all’interno della Pulchra, la società partecipata che si occupa del servizio di igiene urbana. La professionista è stata individuata dopo l’espletamento di una gara a cui hanno partecipato otto consulenti. La commercialista campana si è aggiudicata il servizio di Advisory finanziario per aver praticato il ribasso del 62,78% sull’importo a base d’asta di 18mila euro. In pratica si occuperà della valutazione del portafoglio pubblico Pulchra, per l’eventuale dismissione della quota detenuta dal Comune, socio di maggioranza con il 51% del pacchetto azionario, al prezzo contrattuale di 6,699 euro. L’alienazione della Pulchra è una delle strade che l’amministrazione comunale ha deciso di percorrere, segnalando il ricorso a tale procedura  anche alla Corte dei Conti.

“Aspettiamo la valutazione della quota”, spiega il sindaco Francesco Menna, “se ci rendiamo conto che la sua vendita all’asta è la strada migliore nell’ottica dell’interesse collettivo propenderemo per quella soluzione. Non appena il consulente finanziario avrà ultimato il suo lavoro porterò l’argomento in consiglio comunale per decidere insieme a tutte le forze politiche quali provvedimenti adottare. Se la scelta dovesse ricadere sulla alienazione delle quote la società ha diritto per legge al rinnovo del contratto per altri cinque anni”, aggiunge il primo cittadino, .

La decisione dovrà essere presa nei prossimi mesi. Il contratto con la Pulchra, società costituita  nel 1998 per la gestione del servizio di igiene urbana, scade a luglio 2018. Decisamente contrarie alla proroga sono le minoranze consiliari che propendono invece per l’indizione di una gara d’appalto a livello europeo, ma si dovrà tener conto, necessariamente, del nuovo quadro normativo. Durante l’anno che è da poco andato in archivio la società partecipata del Comune è finita spesso nel mirino dell’opposizione, ed in particolare del Movimento 5 stelle. Il gruppo consiliare pentastellato, formato da Dina Carinci e Marco Gallo, ha fatto le pulci, in particolare, alle delibere e alle determine dirigenziali con cui è stato esteso il servizio di raccolta differenziata alla Marina. L’argomento è finito anche in Commissione di vigilanza presieduta da Vincenzo Suriani, con l’audizione dell’assessore all’ambiente Paola Cianci e dei funzionari che si sono occupati degli atti.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.