Banner Top
Banner Top

Il Porto di Vasto ed i traffici commerciali

Futuro commerciale e macroregione adriatica. Vasto e il porto di Punta Penna avranno un ruolo fondamentale. Ad assicurarlo è il sindaco Francesco Menna che è il presidente della macroregione.

Nel progetto delle connessioni marittime verso Spagna e Croazia attraverso il “ponte di terra” che collegherà le regioni Abruzzo e Lazio per incrementare i traffici commerciali e turistici , Punta Penna avrà un ruolo di tutto rispetto”, ha ribadito ieri Menna.

Punta Penna fa parte delle aree Zes, zona economica speciale inserita nell’area che racchiude tre regioni, Marche, Abruzzo e Molise.

“I porti di Pescara, Ortona e Vasto sono state inserita ciascuna con specificità diverse. Punta Penna grazie ai 46ila metri quadri di banchine e ai fondli avrà un ruolo determinante per i traffici commerciali e imballaggi”, spiega il sindaco Menna.

Giovedi a Civitavecchia è stato sottoscritto nella sala convegni dell’Autorità di sistema portuale (Adsp) del mar Tirreno centro settentrionale l’accordo di collaborazione tra Adsp della cittadina laziale e di Ancona, alla presenza del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini e del vicepresidente del Parlamento europeo David Sassoli.

L’accordo, nell’ambito della strategia della Macroregione adriatico ionica e dell’accordo istituzionale tra le Regioni Abruzzo e Lazio, intende integrare la rete infrastrutturale comunitaria con una trasversale mediterranea, un «land bridge» (ponte di terra) che colleghi il Tirreno centro-settentrionale e l’Adriatico centrale, con particolare riferimento all’integrazione delle connessioni marittime verso Spagna, Croazia centrale e meridionale, Montenegro, Albania e Grecia.

“Vasto ha un futuro anche nel turismo della Costa dei Trabocchi abruzzese e del vicino Molise. I punti di riferimento del progetto turistico sono l’aeroporto d’Abruzzo e il porto turistico Marina Sveva di Montenero di Bisaccia ad una manciata di chilometri da Vasto. Il flusso turistico potrà ruotare attorno a Vasto, città ricca di bellezze naturali e storiche”, afferma il presidente della macroregione.

La Regione ha confermato che sarà predisposto, un piano di sviluppo progettuale al fine di incrementare i traffici, lo sviluppo economico e l’agilità degli scambi commerciali tra i porti rientranti nelle circoscrizioni delle Autorità di sistema coinvolte.

“Vasto ne fa parte”, dice Menna. “L’intesa sul futuro commerciale e turistico, che potrà eventualmente essere estesa anche ad altre Autorità di sistema, tra cui quella del mar Tirreno settentrionale, mira alla promozione di una strategia comune finalizzata a cogliere le occasioni di sviluppo che possono nascere da un collegamento trasversale fra Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria”, fa sapere la Regione.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.