Banner Top
Banner Top

Il primo Habermas, un ritratto di pensiero

cover de simone

 

 

Il primo Habermas è un volume in cui Antonio De Simone esamina e ricostruisce – nello stile della narrazione e della postura filosofica che interpellano nella scena del mondo umanoi propri “personaggi concettuali” – sia il fare filosofico che si dispiega nel “primo” programma scientifico di Jürgen Habermas mediante una selezione critica della sua vita filosofica incarnata in particolare negli anni Sessanta e Settanta del Novecento, sia le aree tematiche nei cui confronti egli ha praticato l’intelletto filosofante della sua parola e della sua scrittura. Una finalità intrinseca di questo libro consiste anche nel far emergere in filigrana – nella forma di “ritratti di pensiero” – il considerevole contributo che il “primo” Habermas ha offerto nell’interpretare figure rappresentative e temi portanti della storia della filosofia, della teoria politica e della teoria sociale moderne e contemporanee attraverso il suo originale metodo metacritico ancora oggi di impareggiabile valore culturale per leggere il destino e i dilemmi della ragione nell’ineffabilità del Moderno. Il “primo” Habermas come autore (nel) contemporaneo è un filosofo che con una peculiare “politicità” non ha mai dismesso di ri-leggere criticamente nella contemporaneità i classici del passato avendo la consapevolezza che gli stessi possono essere considerati nella loro falda filosofica e politica come nella loro contingenza storica dei pensieri “viventi”, “precedenti”, che hanno reso possibile di procedere oltre la “lacuna” dell’ignoranza. Che Habermas abbia la statura del classico e che nel suo essere un “nostro contemporaneo” abbia avuto l’intenzione di pensare e scrivere già come un classico vivente lo deciderà la storia, oltre il futuro. Oggi, comunque, i tempi biografico-intellettuali vissuti dal filosofo tedesco e quelli storiografici della critica sono maturi per consegnare al lettore una monografia autonoma che sappia restituire l’originale configurazione dell’itinerario percorso dal “primo” Habermas e necessaria per la comprensione del suo successivo cammino di pensiero, intrapreso a partire dagli anni Ottanta/Novanta con la sfida intersoggettiva della filosofia e la svolta deliberativa della teoria etico-giuridica e politica, oltre l’esperienza francofortese, nel panorama della cultura filosofica occidentale. Dal ritratto di pensiero di Antonio De Simone emerge con chiarezza che occuparsi di Habermas non è soltanto fare-storia-della-filosofia, ma anche fare-filosofia nell’implicazione che il mondo storico, culturale, sociale e politico comporta per l’interpretazione di importanti problemi aderenti ai fatti e alle forme di vita che connotano l’inquieto vincolo dell’umano.

Antonio De Simone, Il primo Habermas, Morlacchi Editore, pp. 388, 22 euro

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.