Banner Top
Banner Top

26 candidati per il nuovo Segretario Comunale

Ventisei candidati per il posto che la segretaria generale Rosa Piazza lascerà libero il prossimo 1 novembre, giorno in cui andrà in pensione dopo 41 anni e 10 mesi di servizio. Tante sono le domande arrivate in Comune entro il 29 settembre,  termine concesso  dall’avviso pubblicato sul sito internet dell’albo nazionale dei segretari comunali. Vasto figura infatti tra le città che hanno avviato la procedura per la nomina.

I curricula degli aspiranti, provenienti da varie regioni italiane,  sono ora sulla scrivania del sindaco Francesco Menna che dovrà decidere su chi far ricadere la scelta. Inutile dire che c’è molta attesa in Comune per l’arrivo del nuovo segretario, figura strategica che sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e ne coordina l’attività, con compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti degli organi dell’ente.

Il personale municipale si accinge quindi a dare il benvenuto al nuovo segretario e a salutare Rosa Piazza che è arrivata in Comune a Vasto il 1 settembre 2006, cioè  a distanza di appena tre mesi dall’insediamento dell’ex sindaco Luciano Lapenna. Prima di occupare l’ufficio di piazza Barbacani la segretaria generale, di origine siciliana ma abruzzese di adozione,  aveva svolto le sue mansioni nei comuni di Carpineto Sinello, Monteodorisio e Cupello.

Non è l’unica novità sul fronte del personale. Risale al 25 settembre il decreto con cui il sindaco Menna ha conferito ad interim gli incarichi svolti da Alfonso Mercogliano dopo aver preso atto della rinuncia di quest’ultimo sulla scorta del procedimento avviato dal consiglio dell’ordine forense per la cancellazione dall’albo speciale degli avvocati degli enti pubblici.  Mercogliano ha dovuto in pratica rimuovere l’incompatibilità contestata dall’organismo presieduto da Vittorio Melone, non potendo svolgere contemporaneamente il ruolo di dirigente e quello di avvocato dell’ente.  Gli incarichi che gli erano stati attribuiti con i decreti del 9 novembre 2016 e del 15 maggio 2017 sono stati ridistribuiti fra i tre dirigenti in servizio.

A Vincenzo Marcello, titolare del primo settore, sono stati assegnati Sistemi informativi, Innovazione tecnologica e Sit. A Michele D’Annunzio (terzo settore) sono andati Programmazione, Progettazione e Opere pubbliche, Trasporti e Mobilità sostenibile. Mentre a Stefano Monteferrante (quarto settore) sono stati affidati Avvocatura comunale, Parchi-Riserve e Demanio.

Il primo cittadino ha anche annunciato, in concomitanza con la rinuncia di Mercogliano, di “aver dato incarico per la redazione di un avviso finalizzato al reperimento,  all’interno della struttura,  di una figura che possa assolvere all’incarico per le funzioni già assegnate all’avvocato Mercogliano, nelle more di una riorganizzazione della macrostruttura dell’ente”.

Con l’arrivo del nuovo dirigente che l’amministrazione vuole nominare attingendo alle professionalità interne verrà ridefinito l’assetto del Comune.

                Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.