Banner Top
Banner Top

Vasto, stop al concorso per 5 amministrativi

Ritira il bando pubblicato il 20 settembre scorso appellandosi alle “polemiche sollevate nei giorni scorsi attraverso i mezzi di comunicazione” e per procedere “ad ulteriori approfondimenti”. Marcia indietro del Comune sul concorso per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di cinque unità categoria B3, con qualifiche multiple (addetto alla registrazione dati, collaboratore amministrativo contabile e addetto agli affari generali). La procedura, finita nel mirino dell’opposizione consiliare, è stata revocata con una determina dal dirigente Vincenzo Marcello. E’ il secondo caso di annullamento nel giro di due mesi.

“Oggi finisce la pantomima di un concorso nato nelle segrete stanze il pomeriggio di mercoledì 20 settembre, rettificato il 22 e definitivamente annullato il 25”, commentano Vincenzo Suriani, Guido Giangiacomo, Alessandro d’Elisa , Davide d’Alessando,  Edmondo Laudazi, Francesco Prospero,è la dimostrazione che il campanello d’allarme lanciato dai cittadini e dall’opposizione, poche ore dopo la pubblicazione, non era infondato. Ha prevalso il buon senso contro l’ostinazione di pochi: adesso si facciano concorsi aperti, trasparenti e senza qualifiche particolari”.

Il primo ad intervenire sul bando subito dopo la sua pubblicazione all’albo pretorio on line era stato Suriani, secondo il quale non era stata rispettata la procedura per la mobilità. Il presidente della Commissione di vigilanza aveva anche presentato una interpellanza urgente indirizzata al sindaco Francesco Menna, al quale aveva posto una serie di quesiti.

“Un bando assurdo, pieno di sviste e contraddizioni, subordinato a una mobilità mai pubblicizzata e quindi non regolarmente espletata”, rincarano la dose i consiglieri di minoranza, “cinque impiegati categoria B a tempo indeterminato che dovevano essere assunti per implementare l’organico, dotati del solo diploma di scuola dell’obbligo,  ma con requisiti particolari (qualifiche da acquisire al Cpi), un documento talmente scritto male da mettere in crisi gli uffici del Centro per l’Impiego, di fronte alla mole degli aspiranti cittadini che volevano partecipare”.            

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.