Banner Top
Banner Top

Andrea Iannone partirà in 15esima posizione

Al MotoGp in programma domani a Silvestone il pilota vastese Andrea Iannone partirà dalla quinta fila.
Grande prestazione invece quella di Marc Marquez: lo spagnolo della Honda centra a Silverstone la sesta pole stagionale, numero 71 in carriera (record ritoccato), con il fantastico tempo di 1’59″941 , piegando un eccellente Rossi, battuto per soli 84 millesimi. Valentino è stato superbo, ma ha perso quasi 4 decimi nell’ultimo settore: il duello fra lui e lo spagnolo però si rinnova e in vista della gara si prospetta incandescente. Al loro fianco c’è Crutchlow, 3° a 0″165. In seconda fila Vinales, 4° a 0″400, poi Lorenzo, 5° a 0″458 davanti al compagno in Ducati Dovizioso, 6° a 0″631. Terza fila per Pedrosa, Zarco e Aleix Espargaro. 10° Folger, e scivolata per Pol Espargaro con la Ktm alla curva 16.
La q1. Nella Q1 promozione alla Q2 per Pedrosa (2’00″830) e Folger, staccato di 0″332. Fuori: Rins (Suzuki), 3° a 0″455, Bautista (+0″510) e Iannone (+0″737). Indietro Petrucci, 9° a 0″940 e anche caduto pericolosamente a inizio sessione.
Libere4. Nelle Libere-4, insignificanti per l’accesso alla griglia, ma fondamentali per l’assetto in chiave gara, Lorenzo sugli scudi. Nel bene e nel male: il maiorchino prima si ferma a bordo pista con la sua Ducati ammutolita, poi corre ai box, prende l’altra moto e segna il miglior tempo in 2’01″060 davanti a al compagno Dovizioso, a suggellare un buona forma della Desmosedici. A seguire, 3° Crutchlow (+0″680), 4° Marquez (+0″718), 5° Vinales (+0″769), 6° Zarco (+0″775) e 9° Rossi (+1″049).
Approvato il nuovo flag to flag. Approvato infine dalla Irta il nuovo sistema per il flag to flag ai box in caso di pioggia. Già da questo GP se dovesse essere necessario si procederà con il nuovo cambio: il pilota arriva e lascia la moto a spina di pesce davanti al box, passa sull’altra già pronta, ma a distanza tale da non consentire il salto diretto ‘alla Marquez’, e riparte rispettando un’area di ‘rilascio’ e dopo aver ricevuto il segnale dal meccanico con il ‘leccalecca’. Un po’ perplesso al riguardo Valentino Rossi: “È una regola che non serve per evitare incidenti come quello di Iannone ed Aleix Espargaro perché in ognio caso noi non vediamo le altre moto”.
gazzetta.it
DIKRUsDWsAAwbsC-U2021820495611xB-U220100986817VHB-350x467@Gazzetta-Web_zoom
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.