Banner Top
Banner Top

Resta in carcere l’uomo che sparò al buttafuori

Con l’accusa di porto illegale di armi, di ricettazione, di lesioni gravi ed aggravate, resta in carce B.D. l’uomo di origini albanesi che lo scorso 23 giugno sparò al 34enne buttafuori Walter Cordisco all’ingresso di un noto locale della riviera sansalvese all’inizio di una serata. Il giudice ha difatti respinto la richiesta di scarcerazione avanzata dall’avvocato difensore Berarducci la quale fa comunque sapere di aver nuovamente depositato una nuova richiesta di scarcerazione.

L’uomo era stato arrestato quindici giorni fa dai carabinieri del Nucleo operativo di Vasto dopo ferrate indagini.

Il fatto. Era circa mezzanotte del 23 giugno quando l’uomo, di fronte al rifiuto del buttafuori di poter entrare nel locale, si è allontanato per poi tornarci poco dopo insieme ad altri amici. All’arrivo dinanzi all’addetto della security, B.D. ha estratto la pistola colpendo e ferendo il ragazzo ad una gamba. Dopo aver esploso il colpo si è dato alla fuga. Nonostante la ferita, il buttafuori ha cercato di riconcerrere l’autore del grave gesto. Ma lo stesso si era già allontanato. Fortunatamente per il ragazzo, la lesione ricevuta non gli creò gravi danni. Immediate scattarono le ricerche dell’uomo.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.