Banner Top
Banner Top

“L’uomo è troppo pigro per cogliere le proprie potenzialità”

Pubblico numeroso e soprattutto molto attento, nonostante diverse persone costrette a stare in piedi, per il quinto incontro del “Festival di Cultura, Filosofia e Politica”. La serata, dedicata alla psicologia, se è o no soltanto terapia, è stata presentata da Sara Del Vecchio. Davide D’Alessandro ha introdotto e sollecitato Giuseppe Bontempo e Pietropaolo Notarfranchi. Entrambi hanno riscosso un sentito applauso finale, poiché hanno disvelato, senza mezzi termini, ciò che la psicologia ha promesso e non mantenuto, hanno indicato quello che dovrebbe essere il suo vero compito: costruire una coscienza che sia capace di affrontare il mondo, magari rinunciando al mito della guarigione e espandendo le possibilità insite nell’essere umano. Essere umano spesso troppo pigro per comprendere e mettersi in azione. Un richiamo all’esigenza etica e morale è stato infine espresso dallo psicoanalista Roberto Ponziani.

Il Festival torna sabato 2 settembre, sempre in Piazza Barbacani, ma alle ore 19. Ospite Patrizia Tocci. Il tema? Le figure femminili della Divina Commedia: Pia, Beatrice, Matelda e Francesca. Si entrerà nel campo della letteratura, ulteriore sguardo di approfondimento dopo la sociologia, la filosofia, la politica e la psicologia.

  • festival di cultura
  • festival di cultura
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.