Banner Top
Banner Top

Casalbordino, ancora mille le utenze sprovviste di energia elettrica

Mentre scriviamo, nel territorio di Casalbordino sono ancora mille le utenze sprovviste di energia elettrica. Come già scritto, sono ore difficili quelle che sta vivendo la popolazione casalese. Ma in programma non c’è nessun piano di evacuazione. Lo dice il sindaco di Casalbordino, Filippo Marinucci, che, insieme ai componenti la giunta e ad alcuni consiglieri comunali, è impegnatissimo nel mettere in atto iniziative che possano alleviare i disagi dei suoi concittadini. “Nessun piano di evacuazione in atto, dice il primo cittadino, ma  è in essere un punto di raccolta delle emergenza presso l’asilo comunale Benedetto Croce. Con noi collabora fattivamente il personale della Protezione civile che ringrazio. Confermo che sono ancora mille le utenze Enel che presentano criticità e sono tutte dislocate nelle contrade del Comune di Casalbordino. L’Enel si è impegnato a mettere a nostra disposizione dei gruppi elettrogeni che dovrebbero, sia pure in maniera provvisoria, risolvere al più presto qualsiasi problema di fornitura di energia elettrica anche nelle contrade. Certamente stiamo vivendo momenti difficili, come mai si erano verificati nel nostro territorio. Con l’aiuto e la collaborazione di tutti riusciremo a superare qualsiasi  difficoltà. Al momento non ci vengono segnalati urgenze particolari”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.