Banner Top
Banner Top

Sfratto esecutivo per la scuola infermieri di Vasto

Apprendiamo con grande stupore che, nonostante i reiterati preavvisi e gli avvertimenti inutilmente lanciati negli ultimi mesi e nonostante le promesse di intervento riscontrate a tutti i livelli politici e amministrativi, la annosa questione della ubicazione della scuola infermieri del Corso universitario di Scienze Infermieristiche di Vasto sembra giunta al termine.

Abbiamo, infatti, appreso che è stato notificato dai proprietari lo sfratto esecutivo per la dismissione dei locali in cui tale corso trova, da anni, la sua allocazione. Si raccoglie, quindi, con chiarezza, il frutto della assoluta incapacità della Direzione della Asl2 Lanciano-Vasto-Chieti a risolvere qualsiasi problema che interessi la città e la Sanità vastese.

Il Consigliere Olivieri si chiede: “Che cosa si aspetta a porre fine a questo decadimento rimuovendo, con effetto immediato, il Dott. Flacco e i suoi collaboratori da attività di gestione che non sono in grado o che non vogliono ottusamente affrontare”.

Il Consigliere Olivieri, che da due anni e mezzo lotta per la risoluzione del problema della paventata chiusura della Scuola Infermieri, ribadisce l’esigenza di una immediata concertazione con il Sindaco di Vasto, Francesco Menna; l’Assessore alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci e lo stesso Presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, al fine di procedere all’individuazione della nuova sede del Corso per evitare che diventino insopportabili i disagi creati agli studenti, ai docenti e alla collettività della città adriatica.

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.