Banner Top
Banner Top

Vasto è nella morsa del gelo

“Quando si verificano ondate di maltempo così violente, affrontarle è difficile per tutti, per i cittadini certamente, ma in primo luogo per il personale della task force comunale, impegnato ormai da 12 giorni a gestire l’allerta meteo.” Il Sindaco di Vasto Francesco Menna non nasconde l’incidenza dei disagi causati dalla nuova ondata di maltempo che è tornata a colpire, con precipitazioni nevose maggiori rispetto a quelle della scorsa settimana, l’intero territorio vastese.

“Da stamattina, sulla città e sull’intero Abruzzo, si è abbattuta una perturbazione di proporzioni ben superiori alle aspettative create dalle previsioni dei meteorologi. Un’emergenza che coinvolge tutta la regione e, in particolar modo, le città costiere, costrette a sopportare anche il sovraccarico di traffico causato dalla chiusura temporanea dell’autostrada A14.”

“Insieme a voi, – prosegue il primo cittadino – stiamo combattendo i forti disagi determinati da una nevicata diversa dalle quelle della scorsa settimana: si tratta, infatti, di una neve maggiormente densa, che ha velocemente coperto le strade di una coltre molto spessa. I mezzi spazzaneve, attivati a pieno regime fin da subito per garantire il transito immediato della rete principale, non sono riusciti a risolvere o limitare la situazione: gli addensamenti tornavano immediatamente a riformarsi.”

“Proprio per questo, e anche con l’obiettivo di prevenire la formazione di ghiaccio, mezzi spazzaneve e spargisale saranno operativi durante tutta la notte.”

Riaperto in serata il Viadotto Histonium.

“In queste ore stiamo vivendo l’interruzione di energia elettrica dovuta ad un guasto verificatosi ad un cavo di alta tensione che ha lasciato al buio intere città abruzzesi e di altre regioni del centro-sud Italia. Non risulta, ad ora, ripristinata in alcune zone di Vasto: il gestore del servizio, l’Enel, con cui siamo in costante contatto, sta lavorando ininterrottamente per consentire il ritorno alla normalità” ha dichiarato il Sindaco.

Preoccupa anche l’interruzione di fornitura idrica in alcuni quartieri: si invita la cittadinanza a proteggere i contatori, limitando il pericolo di rottura degli stessi. La S.A.S.I., che non ravvisa criticità rispetto alla conduttura principale, monitora costantemente la situazione.

Emergenza alberi. La densa coltre nevosa ha, infatti, provocato la rottura di numerosi alberi, la cui caduta, in alcuni casi, ha bloccato il traffico di intere strade e determinato danni ai veicoli parcheggiati. Già a partire dalla mattinata di domani due squadre specializzate provvederanno alla rimozione del materiale caduto e alla cura delle alberature danneggiate.

La “Pulchra Ambiente” comunica che, per questa notte, è sospeso il servizio di raccolta differenziata in tutto il territorio comunale.

In via precauzionale resta sospesa la distribuzione di sale alla cittadinanza.

Gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, pubblici e privati, resteranno chiusi nella giornata di domani.

Rispetto all’emanazione, per alcuni tardiva, dell’ordinanza di sospensione delle attività didattiche di questa mattina, il Sindaco Menna ha dichiarato: “Alla ripresa delle lezioni, stamane, la precipitazione non era ancora iniziata. Quando la neve ha iniziato a cadere copiosamente sulla città, il nostro primo pensiero è andato ai tanti studenti delle nostre scuole. Per questo, la priorità assoluta è stata data all’uscita anticipata dei nostri ragazzi e, quindi, alla pulizia degli accessi dei 17 plessi cittadini”.

“Non si possono chiudere le scuole senza una reale motivazione – ha aggiunto – soprattutto se la viabilità è regolare e risultano garantite le linee di collegamento con i paesi dell’entroterra. Non appena la nuova nevicata ha cominciato a prendere forza ho deciso di sospendere l’attività scolastica, senza tuttavia chiudere le scuole, e garantendo, quindi, ai genitori che non erano in condizioni di raggiungere tempestivamente le strutture, di prelevare i propri figli anche al termine regolare dell’orario. Grazie all’ordinanza si è consentito agli studenti fuori sede di fare ritorno nei loro paesi di residenza. Si tratta di un provvedimento concertato con i Dirigenti Scolastici e le ditte di trasporto extraurbano: da questi ultimi, infatti, proveniva la richiesta di anticipare la ripartenza da Vasto, evitando così il rischio di rimanere bloccati nel proprio tragitto di percorrenza.”

Domani resteranno, inoltre, chiusi al pubblico il Cimitero, la Villa Comunale e gli altri parchi pubblici cittadini.

Infine Francesco Menna ha rinnovato il proprio appello alla cittadinanza: “Vi chiedo di non avventurarvi nella rete viaria, urbana ed extraurbana, se non avete auto dotate di gomme termiche o catene. I disagi, in queste condizioni straordinarie, non si possono evitare. Siamo grati ai cittadini della comprensione e della collaborazione che stanno dimostrando. Continueremo a lavorare senza sosta per superare anche questa ennesima emergenza”.

Ogni comunicazione ufficiale in merito all’evolversi della situazione, anche in riferimento all’eventuale prolungamento della chiusura delle strutture scolastiche cittadine, sarà tempestivamente pubblicata sul sito internet del Comune (www.comune.vasto.ch.it) e sui canali social ufficiali.

Per le emergenze è attivo il numero della Sala Operativa: 0873 301376. Eventuali segnalazioni possono essere inviate anche all’indirizzo e-mail: i.pomponio@comune.vasto.ch.it.

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.