Banner Top
Banner Top

Profughi, il caso finisce in aula

L’amministrazione comunale aderisce al sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, ma l’opposizione chiede che se ne discuta nell’aula consiliare . E’ firmata da sei consiglieri comunali di minoranza la richiesta di convocazione di un’assemblea civica straordinaria ed urgente per affrontare il tema delle politiche di accoglienza e della gestione del fenomeno dell’immigrazione all’interno del territorio comunale. L’hanno protocollata Alessandro d’Elisa (Gruppo misto), Alessandra Cappa (Unione per Vasto), Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia-An), Francesco Prospero (Progetto per Vasto), Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro) e Nicola Del Prete (Vastoduemilasedici).

Nei giorni scorsi erano stati il sindaco Francesco Menna e l’assessore alle politiche sociali Lina Marchesani a chiarire i termini della questione.

“Non si tratta di apertura indiscriminata agli immigrati o di invasione incontrollata”, sostengono i due amministratori, “chi genera preoccupazione e allarmismo nella cittadinanza sa bene che Vasto già partecipa al sistema di accoglienza coordinato dalla Prefettura di Chieti che, nella sua piena autonomia decisionale, ridistribuisce il numero dei migranti da ospitare in base al criterio della densità abitativa dei vari Comuni ed individua le realtà cooperative ed associative preposte alla gestione di questo servizio in strutture private. Attualmente Vasto ospita 136 migranti richiedenti asilo in strutture così gestite. In alcuni casi si tratta di minori privi di ogni legame familiare. Questi sono i termini della questione. Con il nuovo sistema, la nostra città acquisisce la possibilità di non continuare a subire passivamente l’arrivo di migranti, ma di attuare una gestione organica nell’interesse generale della collettività. Politica è assunzione di responsabilità, sempre: anche quando incoraggiare un sentimento prevalente è più semplice e più fruttuoso”.

L’obiettivo prioritario del circuito di accoglienza Sprar è l’integrazione e l’inclusione dei cittadini stranieri con uno status legale specifico, presenti in maniera significativa sull’intero territorio nazionale.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.