Banner Top
Banner Top

Rinviate le elezioni provinciali di Chieti

Si comunica che, con decreto presidenziale numero 8, le elezioni del Consiglio provinciale di Chieti, indette per domani 8 gennaio, sono rimandate al 15 gennaio”. Il documento arriva a firma del presidente della Provincia Mario Pupillo che spiega: “Il rinvio si è reso inevitabile a causa delle copiose nevicate che hanno interessato l’intero territorio provinciale, rendendo problematica, se non impossibile, la regolare partecipazione al voto da parte dei sindaci e dei consiglieri comunali interessati”.

Accolte, quindi, le richieste dei sindaci della lista “Insieme per la Provincia”, che, a causa del maltempo, ieri aveva chiesto il rinvio delle elezioni. “Data l’ondata straordinaria di neve che ha colpito il territorio e coinvolto le popolazioni della provincia e che sta mettendo in ginocchio le città e le aree interne del Medio e Alto Sangro e del Vastese e Alto Vastese, chiediamo – hanno scritto i componenti della lista – che le elezioni vengano spostate alla domenica successiva. A causa del maltempo siamo in un momento di emergenza – faceva presente Massimiliano Berghella, sindaco di Treglio e membro della lista-. In molti centri si registrano grandi criticità riguardo l’approvvigionamento elettrico e quello idrico. Alcuni paesi sono isolati. Le autostrade sono chiuse e impraticabili, con un pessimo lavoro da parte di Anas. Le strade provinciali sono spesso impercorribili. Gli unici mezzi – spartineve e spargisaleche si vedono in giro sono quelli messi a disposizione dai singoli Comuni. E’ una situazione anomala e i sindaci hanno ben altro da fare che pensare a preparare le elezioni. Debbono fronteggiare l’emergenza e risolvere i problemi dei cittadini. Sarebbe peraltro antidemocratico – evidenziava ancora – se metà degli amministratori e dei consiglieri non potesse, per queste ragioni, andare a votare”. “Ma c’è anche il fatto – aggiungeva Berghella – che la città di Chieti ha pochi parcheggi e con tutta la neve che sta scendendo. Abbiamo sentito anche il sindaco Umberto Di Primio, che si dice d’accordo sul rinvio, perché come primo cittadino e con tutti i problemi logistici del caso, farebbe fatica a gestire la situazione”.

abruzzolive.tv

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.