Banner Top
Banner Top

Dirigente, sono cinque i candidati ammessi

Cinque ammessi su sedici candidati. Si restringe la platea degli aspiranti  alla carica di dirigente del settore “Lavori Pubblici-Urbanistica”, incarico a tempo determinato la cui durata non potrà essere superiore al mandato del sindaco Francesco Menna. Al colloquio fissato per il 4 gennaio, alle ore 9, sono stati ammessi Paola Campitelli, Francesca Gizzarelli, Gisella La Palombara, Franco Anselmo Masciulli e Stefano Monteferrante.

A parte due esterni (Campitelli e Masciulli, la prima funzionario tecnico della Provincia, il secondo responsabile dei Lavori Pubblici al comune di San Salvo), gli altri tre sono dipendenti del Comune di Vasto. Mentre la Gizzarelli e La Palombara sono in servizio nella sezione urbanistica, Monteferrante è uno dei legali dell’avvocatura comunale. I pronostici lo danno per favorito nonostante non abbia una specifica competenza tecnica, al contrario degli altri candidati in possesso del titolo di architetto o ingegnere, oltre che di una consolidata esperienza nel settore.  A favore del giovane avvocato gioca l’avviso pubblico indetto dal Comune, in cui si fa esplicito riferimento ai criteri di valutazione che vedono al primo posto il possesso di “un profilo giuridico amministrativo”. Gli altri requisiti sono  le esperienze maturate nelle materie dell’area tecnica (lavori pubblici, urbanistica, servizi manutentivi, ambiente), aver prestato servizio negli enti (Regione, Provincia, Comune) e aver maturato esperienze nell’ambito della materia inerente la gestione del personale.

Una cosa è certa: l’amministrazione comunale è intenzionata a nominare il nuovo dirigente (che andrà ad affiancare i tre in servizio, cioè Michele D’Annunzio, Vincenzo Marcello e Alfonso Mercogliano), entro la prima decade di gennaio. Lo ha annunciato ieri il sindaco nel corso della tradizionale conferenza stampa di fine anno, durante la quale ha anche anticipato una serie di provvedimenti per la riorganizzazione del personale municipale, il cui numero si è drasticamente ridotto in seguito ai pensionamenti.

“La priorità và alle figure apicali”, sostiene il capo della giunta, “un comune come Vasto, che conta 42mila abitanti e che in estate vede triplicare la popolazione in virtù delle presenze turistiche, ha bisogno di quattro dirigenti”.

Un altro tassello importante riguarda il concorso per l’assunzione di sei agenti di polizia municipale. “Abbiamo assoluta necessità di irrobustire l’organico”, dice Menna, “sia per garantire la sicurezza, sia per poter procedere alla riorganizzazione del Corpo”. Gli altri provvedimenti annunciati sono la rotazione dei dipendenti e l’attuazione del piano anti-corruzione.

                                          Anna Bontempo  (Il Centro)

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.