Banner Top
Banner Top

Erosione, ecco i lavori al litorale di Vignola

Sarà oggetto di lavori di “ripascimento morbido” il tratto di litorale che costeggia la pineta della Grotta del Saraceno, in località Vignola.  Si tratta di uno degli angoli più suggestivi della costa vastese che alterna spiagge sabbiose e ciottolose ad altre caratterizzate dalla presenza di scogliere. Il progetto esecutivo redatto dai tecnici del IV settore (Lavori pubblici-Urbanistica),  dell’importo complessivo di 60mila euro, mira a ripristinare la morfologia dei luoghi  interessati dalle mareggiate  e contrastare il fenomeno dell’erosione marina, considerato che nella porzione di spiaggia tra la pineta e il mare si è venuto a creare un tratto di arenile in contropendenza che, in caso di allagamento, porterebbe l’acqua marina verso la pineta, con conseguenze negative per la vegetazione.

Il finanziamento di 60mila euro è stato concesso dalla Regione Abruzzo con cui il comune di Vasto ha sottoscritto lo scorso mese di settembre una convenzione per la realizzazione degli interventi di ripascimento del litorale danneggiato e compromesso dalle mareggiate. I lavori prevedono la riprofilatura della spiaggia a sud della pineta, mentre  a nord, nel tratto in cui le mareggiate possono produrre maggiori danni a causa della contropendenza che si è venuta a creare, verranno eseguite  le opere di ripascimento. per la cui autorizzazione è stata necessaria la redazione di una relazione geologica da parte del geologo Gianluca Taddei con l’analisi delle sabbie e lo studio di compatibilità  con  il materiale di apporto. Specifico incarico è stato conferito alla società Abruzzo Ambiente per la valutazione di incidenza ambientale.

Insomma, anche se il tratto di costa vastese è per buona parte rimasto indenne dal fenomeno dell’erosione, grazie alla presenza delle dune – vere e proprie barriere naturali – non mancano tratti compromessi, come quello di località Vignola, zona molto frequentata per la presenza di un attrezzato villaggio turistico, la Grotta del Saraceno.

Gli interventi di ripascimento assumono quindi grande importanza per la necessità di ripristinare le condizioni preesistenti, ma non sempre i risultati ottenuti sono soddisfacenti anche a fronte degli interventi messi in atto e delle risorse stanziate. Le tecniche utilizzate sono molteplici, una delle più semplici è quella di riportare la sabbia dai fondali adiacenti la linea di battigia attraverso ruspe o altri mezzi meccanici di movimento terra.

Anna Bontempo   (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.