Banner Top
Banner Top

Assunzioni in Municipio, la priorità ai vigili urbani

Il Comune conta di assumere undici agenti di polizia municipale prevedendo la riserva del 40% a favore di quei vigili urbani  che sono stati titolari di un rapporto di lavoro a tempo determinato e che alla data del bando abbiano maturato almeno 36 mesi di servizio.  Spunta  la clausola “salva stagionali” nella delibera con cui la giunta municipale ha integrato il fabbisogno del personale per il triennio 2016-2018, confermando la dotazione organica complessiva di 301 addetti, 122 in meno rispetto a quelli effettivamente in servizio (179). Negli uffici di Palazzo di Città scarseggiano addetti alla registrazione dati, esecutori tecnici e istruttori amministrativi, ma tra le figure più carenti ci sono gli agenti  di polizia municipale.

Tra le priorità dell’amministrazione comunale c’è quindi l’assunzione di undici vigili urbani, sei dei quali, stando alla precedente programmazione, avrebbero dovuto essere reclutati nel 2016 e i restanti cinque nel 2017. Sta di fatto che, ad oggi, il concorso non è ancora stato indetto ma con il nuovo anno qualcosa dovrà muoversi. Del resto si tratta di assunzioni necessarie  e su questo concordano pienamente anche i sindacati. Dai primi di novembre, cioè da quando sono scaduti i contratti ai tredici agenti stagionali,  il Comando di piazza Rossetti  è rimasto con 22 addetti, tra agenti e ufficiali, decisamente pochi per una città come Vasto che conta 42mila residenti  e che in estate vede lievitare la popolazione con le presenze turistiche.

Dopo sei proroghe consecutive il Comune si è trovato di fronte ad una scelta obbligata: rimandare a casa i tredici vigili che dal luglio 2014 davano man forte ai colleghi di ruolo rinfoltendo gli organici. Per alcuni di loro c’è ora la speranza di una assunzione definitiva proprio in virtù di una legge, la 156 del 2001 che, in caso di concorso, prevede la riserva del 40% a favore del personale a tempo determinato con  almeno 36 mesi di servizio presso l’ente.

Nel frattempo sono scaduti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso per l’attribuzione dell’incarico di dirigente del settore “Lavori pubblici-Urbanistica” con contratto a tempo determinato della durata di due anni, prorogabile e comunque non superiore al mandato del sindaco Francesco Menna. Quattordici le richieste presentate, ma si tratta di un numero che potrebbe aumentare con l’arrivo di altre domande inviate per posta. Il fascicolo da ieri è sulla scrivania della segretaria comunale Rosa Piazza. La valutazione delle candidature verrà effettuata da una Commissione che attribuirà un punteggio in base a determinati criteri, tra cui il possesso di un profilo giuridico amministrativo, l’esperienza maturata nei servizi dell’area tecnica (lavori pubblici, urbanistica, servizi manutentivi e ambiente) e il lavoro prestato negli enti (Regione, Provincia, Comune).

                     Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.