Banner Top
Banner Top

Ruba il portafogli ma le telecamere lo incastrano

Si trovava all’interno di una lavanderia “self service” l’uomo che, dopa aver notato un portafogli incustodito sul bancone, ha pensato di occultarlo nelle proprie tasche invece che riconsegnarlo alla legittima proprietaria, cliente della stessa lavanderia.

L’uomo non si è reso conto che, mentre compiva il furto, ad immortalarlo ci fossero le telecamere di video sorveglianza installate nel locale. L’episodio è accaduto alcuni giorni fa.

La vittima era entrata nella lavanderia dove l’unica persona presente era l’uomo e, dopo aver caricato il cestello della lavatrice e avviato il programma di lavaggio, aveva pensato di recarsi in un bar adiacente per prendere un caffè, dimenticando il proprio portafogli sul bancone.

Nel momento in cui si apprestava a pagare il caffè, la donna, resasi conto di non avere il portafogli, era tornata immediatamente in lavanderia per recuperarlo.

Non vedendolo più sul bancone, aveva chiesto all’uomo, unico cliente presente nel momento in cui la donna si era allontanata dalla lavanderia, se avesse visto qualcuno prendere il portafogli, ma questi, dopo aver riferito di non aver notato alcuna persona entrare nel locale, si era allontanato a bordo della propria autovettura.

La vittima, insospettita dal comportamento dell’uomo aveva annotato il numero di targa e nel contempo aveva chiamato sia la Polizia che il titolare della lavanderia.

Gli operatori della Squadra Volante del Commissariato P.S. di Vasto, unitamente al titolare, dopo aver visionato le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, accertavano che l’uomo, presente nella lavanderia insieme alla vittima, aveva approfittato della dimenticanza del portafogli e repentinamente se n’era impossessato occultandolo all’interno dei pantaloni.

Attraverso gli accertamenti immediatamente esperiti, gli Agenti riuscivano a risalire al titolare dell’autovettura e ad individuarne l’abitazione.

Gli operatori, giunti nei pressi dell’abitazione dell’uomo procedevano a controllarlo e, lo stesso, messo alle strette, ammetteva le sue responsabilità e restituiva il denaro sottratto alla vittima permettendo agli operatori di recuperare il portafogli nel luogo dove poco prima l’aveva abbandonato.

Identificato per M.A. di anni 60, con pregiudizi di Polizia per stupefacenti e truffa, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per furto aggravato.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.