Banner Top
Banner Top

Febbo: “Adesso la Regione di adoperi a sbloccare il milione di euro”

“Finalmente ieri sera, dopo due interruzioni dei lavori consiliari e un mio intervento sulla criticità dei Centri di ricerca, sono riuscito a far incontrare i lavoratori e i rappresentati sindacali con il Presidente D’Alfonso per analizzare in modo particolare la grave situazione in cui versa il Cotir di Vasto”. E’ quanto dichiara il Presidente della Commissione Vigilanza e Consigliere regionale Mauro Febbo che aggiunge come, data l’urgenza, “il confronto è proseguito questa mattina in occasione del quale ho incontrato sia il commissario liquidatore Andrea Cleofe sia il Presidente D’Alfonso con i quali abbiamo analizzato le modalità di immediata erogazione del milione di euro al fine di scongiurare l’interruzione delle utenze e pagare parte dei stipendi arretrati”.

“Oggi – prosegue Febbo – ci troviamo di fronte a una situazione paradossale e grave poiché il non accelerare ed approvare la nuova legge sul Centro unico ha determinato una paralisi dei Centri ed in modo particolare del Cotir che soffre a livello finanziario in quanto non riesce neanche a rendicontare le progettualità in essere. Per questo motivo l’incontro ha chiarito anche come sia indispensabile procedere immediatamente all’istituzione del Centro unico al fine di far ripartire e far respirare sia il Crab sia il Cotir con economie nuove e diverse. Sono due anni che i Centri di ricerca attendono una risposta chiara dalla Regione ed oggi non è più rimandabile. Un ulteriore ritardo decreterebbe la morte della ricerca in Abruzzo. Pertanto – conclude Mauro Febbo – oggi è indispensabile sbloccare e accelerare il processo amministrativo della Determinazione DPD022/37 del 9.12 al fine di sbloccare  il milione di euro già stanziato dalla Regione nel mese di luglio. Questo contributo eviterebbe il collasso della struttura Cotir e, soprattutto, a far passare ai dipendenti un Natale più sereno”.  

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.