Banner Top
Banner Top

San Salvo, due i progetti approvati dalla Sasi

Due i progetti della Sasi approvati ed appaltati nonché importanti per la città di San Salvo volti a migliorare la pressione dell’acqua con una nuova e funzionale rete idrica. Progetti che sono stati presentati stamane nel corso di una conferenza stampa alla presenza del sindaco Tiziana Magnacca, del presidente del Consiglio di amministrazione della Sasi Gianfranco Basterebbe, della consigliera Patrizia De Santis e del responsabile tecnico Pio D’Ippolito.

Progetti riguardanti due zone agli antipodi della città, ma con problemi ed esigenze identiche che l’Amministrazione ha pertanto rivolto alla Sasi. Parliamo della zona di via Stingi e della zona del Bocciodromo per un investimento complessivo di circa 180mila euro.

“Via Stingi -come ha ricordato il sindaco Magnacca- ogni anno, da 15 anni a questa parte, l’estate rimane priva di acqua a causa di problemi legati alla pressione della stessa. Pressione dunque bassa che impedisce all’acqua di arrivare nelle necessarie quantità alle abitazioni. Per ciò che concerne invece la zona del bocciodromo –ha proseguito la Magnacca- nonostante il forte dislivello tra la condotta principale e le abitazioni molto più a valle, l’intervento andrà a risolvere non solo un problema di approvvigionamento, ma anche quello delle strutture legate alla rete fognaria”.

L’esposizione nel dettaglio dei progetti, spiegati dal responsabile tecnico della Sasi Pio D’Ippolito,  è stata preceduta dalla parole del presidente del Consiglio di amministrazione della Sasi Gianfranco Basterebbe che ha tenuto a sottolineare quanto l’intento della Sasi non sia “solo rivolto al Comune di San Salvo, dove gli investimenti, in rapporto al bilancio, sono stati corposi, ma di espanderlo anche sull’intero territorio. Le problematiche della Sasi, per una risoluzione totale di tutti problemi –ha affermato Basterebbe- sono immense, ma investimenti in atto ci sono. Solo nel 2016 –ha proseguito il Presidente- abbiamo fatto investimenti per 20 milioni, alcuni realizzati ed altri da realizzare, con fondi che c’è comunque da sottolineare che non sono tutti nostri. La nostra quota parte si aggira infatti tra il 25-30% di questi investimenti e di alcuni casi anche del 40%. Il nostro intento è comunque quello di creare quanta più copertura possibile sui territori. Di certo questo non è il caso di San Salvo dove la copertura è totale ad eccezione di alcune zone che presto andremo a coprire, ma è il caso ad esempio di Vasto che in merito ha grosse problematiche. Se il 90% delle abitazioni vastesi -ha concluso Basterebbe- non fossero provviste di autoclave propria, gran parte della giornata i cittadini sarebbero senz’acqua”.

Due dunque gli importanti e corposi progetti previsti per il Comune di San Salvo e presentati stamane. Il sindaco ha inoltre tenuto a ricordato che dove il Comune ha provveduto a rifare i marciapiedi o ad asfaltare le strade la Sasi ha rifatto ex novo le condutture idriche. Lavori concomitanti che spiegano il doveroso impegno delle istituzioni al fine di restituire alla Città risoluzioni certe a problematiche reali.

_dsc0660

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.