Banner Top
Banner Top

“Obiettivo terza vittoria consecutiva”

 

 

 Un inizio di settimana con temperature glaciali ma accompagnata da un’ottima notizia. La Vastese può tirare un sospiro di sollievo, domenica pomeriggio poco prima del triplice fischio l’infortunio occorso a Prisco aveva lasciato un pizzico di dispiacere, qualcuno ipotizzava un lungo stop ma tra ieri e oggi il bomber napoletano ha rassicurato tutti, la forte distorsione alla caviglia lo costringerà a saltare la trasferta di Alfonsine ma lo stop lungo è stato scongiurato, farà di tutto per recuperare in vista del big match contro il San Nicolò in programma giovedì 8 dicembre all’Aragona. Eccezion fatta per Prisco il gruppo biancorosso è tornato a sudare agli ordini di mister Colavitto e il preparatore atletico Barrea per iniziare a preparare la trasferta romagnola dove a sentire le parole del giovane centrocampista classe 1998 Giampiero Di Pietro la Vastese andrà a caccia del bottino pieno.

Giampiero Di Pietro, insieme al tecnico Colavitto siete l’anello di congiunzione tra le ultime due stagioni, dopo essere stati protagonisti in Eccellenza la Vastese pur cambiando categoria continua a viaggiare nei piani alti, ti aspettavi un cammino importante anche in Serie D?

In estate guardando alla costruzione della nuova rosa trovandomi come unico dei confermati ipotizzavo un inizio di campionato con qualche difficoltà in più, non ancora conoscevo i nuovi compagni ma mi sono bastati i primi giorni del ritiro per capire le forti individualità del nuovo gruppo, poi confermate anche sul rettangolo verde”.

A centrocampo componi il solito terzetto mai modificato dalla prima giornata con Cosenza e Manzo, due elementi di esperienza per la categoria, quanto sono fondamentali nella tua crescita?

 “Come loro ho avuto la fortuna di avere anche lo scorso anno un ottimo insegnante come Girolamo D’Alessandro, quest’anno con Cosimo e Stefano l’intesa è perfetta, da loro sto imparando molto”.

Nella passata stagione in Eccellenza, quest’anno la Serie D come nuove dimensione, per un under come te quali sono state le differenze incontrare finora?

“La Serie D è un campionato duro, gli avversari ti studiano e nulla va lasciato al caso, c’è maggiore fisicità, i ritmi sono molto più alti e la tattica viene curata con particolare attenzione”.

Hai affrontato l’Eccellenza con la maglia biancorossa, il presente dice Serie D, hai già fatto un pensierino sul prossimo futuro?

 “Spero di continuare a togliermi altre soddisfazioni con questi colori, la scorsa stagione è stata una grande annata, finora con i nuovi compagni stiamo percorrendo un percorso fantastico, sarebbe bello al termine del campionato salire un altro gradino ma il cammino è ancora lungo anche se ci sono tutte le condizioni per continuare a fare bene”.

Domenica pomeriggio quarta e ultima trasferta in Emilia Romagna, una regione che finora vi ha visti imbattuti dopo il pareggio di San Marino e la doppia vittoria contro Romagna Centro e Sammaurese, ad Alfonsione che Vastese dobbiamo aspettarci?

 “Quella dell’ultimo periodo, scendiamo sempre in campo per vincere e nell’ultimo mese le quattro vittorie lo hanno confermato, faremo di tutto per centrare il terzo successo consecutivo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.