Banner Top
Banner Top

Ci siamo, ecco gli investimenti del Consorzio di Bonifica

Saranno due gli impianti idroelettrici che si realizzeranno nel Comune di Cupello. Il Consorzio di Bonifica Sud ha infatti concluso la procedura di appalto per un importo complessivo di 2milioni di euro. “La ditta risultata aggiudicatrice -come spiega lo stesso Consorzio- è la società Floew Srl di Vasto, promotrice del progetto di finanza proposto al Consorzio di Bonifica già nel 2015. Tutti i costi di progettazione, costruzione e gestione degli impianti suddetti sono a carico della stessa senza esborso alcuno da parte del Consorzio e porteranno un introito annuale di circa € 400.000 dalla loro entrata in esercizio prevista per giugno 2017″.

Notizia questa positiva in contrasto con quella dopo ricevuta dopo l’approvazione, lo scorso 4 ottobre, del Conto Consuntivo per l’anno 2015 che ha rilevato un deficit di 19 milioni di euro. Come spiega il commissario MastrangeloIl deficit sarebbe stato maggiore (si parla infatti di un ulteriore, e poco più, i 1 milione di euro), per il presunto credito vantato dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, circa gli interessi di mora per mutui contratti nel passato dal Consorzio”. L’intervento tempestivo dell’assessorato all’Agricoltura ha però evitato ciò. Un intervento che ha portato inoltre anche alla cancellazione, dello stesso Consorzio, dalla Centrale Rischi della Banca d’Italia grazie alla rettifica della Banca Popolare.

Mastrangelo ha inoltre poi illustrato i dati della Diga di Chiauci spiegando come “Nel corso del 2016 le acque accumulate durante il tradizionale invaso annuale della Diga di Chiauci hanno garantito il soddisfacimento di tutta la domanda costituita dai fabbisogni irrigui, industriali e potabili della bassa vallata del Trigno e delle utenze molisane. Nessuna limitazione alla distribuzione e all’uso della risorsa idrica è stata necessaria, durante i mesi estivi, in concomitanza dell’aumento della popolazione nei comuni della riviera (Vasto, San Salvo, Montenero di Bisaccia)”.

“Il Consorzio sta attuando una serie di adempimenti e prescrizioni tecnico-gestionali non ancora completamente ottemperate dall’Ente gestore, da anni, strettamente correlate alla sicurezza dello sbarramento e che mirano a soddisfare le prescrizioni imposte dall’ Organo di Controllo e di Vigilanza (Ufficio Tecnico per le Dighe). In particolare, nel mese di settembre 2016 sono stati appaltati a ditta specializzata i lavori di manutenzione straordinaria del sistema di monitoraggio e controllo della diga con verifica della strumentazione piezometrica e sostituzione delle apparecchiature ammalorate e obsolete. Per l’affidamento degli stessi la stazione appaltante si è avvalsa della procedura negoziata ai sensi dell’articolo 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs 50/2016. Oltre alla revisione della strumentazione di controllo e monitoraggio della diga verranno eseguiti anche lavori di revamping del sistema delle paratoie dello scarico di fondo e della condotta di derivazione. Importante intervento sarà il ripristino della strumentazione accelerometrica nel corpo diga. Tutto ciò per la corretta gestione e rilevazione dei dati conseguenti ad eventi sismici. Con i lavori descritti infatti si incrementerà notevolmente l’efficacia della diga in termini di capacità idrica, e si potrà inoltrare, per la primavera 2017, domanda di aumento dall’attuale quota autorizzata di 740,00 m.s.m. (4.0 milioni di mc) alla successiva quota di riempimento del serbatoio di 745,00 m.s.m. a cui corrisponde un volume d’invaso di 6.0 milioni di mc, secondo il programma degli invasi sperimentali varato dall’Ufficio Tecnico per le Dighe nel 2011. L’importo dei lavori sopra descritti si aggira sui 100mila euro + iva”.

L’ammontare dei ruoli della contribuenza per l’anno 2017, sarà determinato “d’accordo con le Organizzazioni Professionali di categoria”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.