Banner Top
Banner Top

“I principi ed i valori di Zanella esempio per tutti”

Si è tenuta stamane la cerimonia in ricordo di Maurizio Zanella, il vice sovrintendente della Polizia Stradale che il 30 agosto del 2012 perse la vita durante il suo servizio sulla A14 nei pressi di Poggio Imperiale, investito mentre stava regolando il traffico a causa di un incendio divampato a bordo strada.

Una cerimonia commemorativa iniziata con la Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Maggiore ed un corteo poi, accompagnato dalle note della banda musicale della scuola media di San Salvo e della scuola media Paolucci di Vasto, che dalla Chiesa si è diretto fino a Piazza Barbacani,  luogo in cui è stata affissa la targa.

Momento questo toccante, con le parole del comandate provinciale della polizia stradale, Francesco Cipriano prima, del direttore del servizio centrale della polizia stradale Giuseppe Bisogno poi ed infine del Sindaco Francesco Menna.

“Maurizio Zanella, un esempio di uomo da onorare per l’impegno e la dedizione nel servizio  affinché noi tutti manteniamo la stessa passione che lo ha contraddistinto”. Parole diverse, ma con questo unico significato. Questo il ricordo di Francesco Cipriani e Giuseppe Bisogno nel loro discorso a tratti con voce commossa e strozzata.

“I valori di Maurizio Zanella devono essere trasmessi a tutti”, queste le parole del primo cittadino che ha portato il saluto e la profonda gratitudine a nome di tutta la città a Maurizio Zanella. “Per noi era la persona che incontravi ed incontravamo in parrocchia, per strada, che dava consigli e pronto a mettersi a disposizione di tutti. Non è un caso che la targa sia stata affisa proprio nei pressi del Comune. Era un uomo di Stato e lui ha combattuto.  Nella vita, quando si accetta la sfida di essere un uomo di Stato, bisogna lavorare ed avere il coraggio di combattere in nome e per conto di questi valori ed ideali. Questo ci ha trasmesso , questo ci ha lasciato. Che i principi di Maurizio siano di esempio a tutti noi”.

Tanta la commozione trapelata e trattenuta negli occhi della moglie Anna e delle figlie Miriana e Valeria. A loro, prima di tutto, la vicinanza. Un marito ed un padre che ha reso onore alla sua divisa.

Tanti i rappresentanti della Polizia di Stato, le autorità locali presenti, per questo significativo quanto doloroso momento che ha reso omaggio a Maurizio Zanella, uomo di gran rispetto che ha adempiuto fino all’ultimo il suo dovere.

Laura Rongoni

 

 

  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
  • Targa a Maurizio Zanella
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.