Banner Top
Banner Top

“Angelo Bucciarelli? Politicamente vale zero”

“Mai avrei immaginato che la cattiveria, il livore e la rabbia del signor Angelo Bucciarelli, che politicamente vale zero, potesse arrivare a colpire anche mia madre”. Con queste parole il Sindaco di Vasto Francesco Menna ha dato l’avvio alla conferenza stampa organizzata per rispondere ad “una azione denigratoria messa in atto da questo signore nei miei confronti, dei miei amici, degli assessori del Pd e della mia famiglia”. Una conferenza nel corso della quale il primo cittadino ha ricostruito le vicende a partire dall’estate 2015, allorquando Bucciarelli gli comunicò la decisione di candidarsi alle primarie del Pd per la elezione del nuovo Sindaco a Vasto.

“In quella circostanza – ha aggiunto Menna – dissi a Bucciarelli di coltivare la sua stessa ambizione. Da quel momento è partita una campagna calunniosa, diffamatoria e falsa tesa a screditare la mia persona.” “Preciso che mia madre esercita la professione di architetto dal 1978. Non ha mai lavorato all’Ipsia di San Salvo, non fa l’insegnante di sostegno, non ha redatto il piano Cervellati, non ha mai avito incarichi alla Sasi, al Consorzio di Bonifica, al Consorzio Industriale, alla Asl e non frequenta il Civeta. Una cosa è certa: ha sempre lavorato come ctp per la Procura ed il Tribunale di Vasto e per clienti di natura privata.” Entrando nel merito della vicenda relativa al Piano attuativo di iniziativa in zona “D6”, località San Nicola, il Sindaco ha precisato che è stata la Giunta ad occuparsi di quella approvazione. “In quella circostanza mi sono allontanato dall’aula senza partecipare al voto né ho fatto pressione su chicchessia.”

“Il progetto in questione – come ha precisato il dirigente del settore Urbanistica, architetto Michele  D’Annunzio – era in discussione dal 2007 e prima di giungere all’approvazione finale è stato corredato di tutte le autorizzazioni previste dalle leggi vigenti. Un iter lungo e complesso che qualsiasi amministratore si sarebbe visto costretto ad approvare per non incorrere in ricorsi e illeciti penalmente rilevanti,  potenzialmente richiedibili dalla ditta interessata.”

La nuova Giunta, presieduta dal Vice Sindaco, ha visionato il progetto per ben cinque sedute, chiedendo ed ottenendo chiarimenti dal settore Urbanistica e dall’Ufficio Legale.

“Non lascerò la delega all’Urbanistica – ha aggiunto il Sindaco – per fare un piacere ai Bucciarelli, ai Laudazi, ai Castaldi e ai Dario di circostanza. Ho mantenuto più deleghe e soprattutto quelle più importanti per una città che negli anni ha subìto una trasformazione sotto l’aspetto urbanistico.”

“Per quanto riguarda la vicenda dell’architetto De Santis – ha concluso il primo cittadino – è evidente che chiederò io stesso di acquisire gli atti e spero altresì che la Procura di Vasto ascolti il sig  Bucciarelli e qualche suo sodale che su Facebook si diverte nei miei confronti,  affinchè riferisca i motivi per i quali io ho mantenuto l’assessorato all’urbanistica. Se non dovesse essere in grado di farlo, ha solo insinuato un dubbio utile a diffamare la mia persona e il ruolo che ricopro, solo perché mi sono permesso di affrontarlo nelle primarie e sconfiggere soronamente il suo candidato, l’onorevole Maria Amato, per poi divenire con il sostegno sincero e autentico del mio partito, di Sel, delle liste civiche e del popolo vastese, Sindaco di questa Città”.

  • consiglio-comunale8
  • consiglio-comunale7
  • consiglio-comunale6
  • consiglio-comunale5
  • consiglio-comunale4
  • consiglio-comunale3
  • consiglio-comunale2
  • consiglio-comunale1-780x220
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.