Banner Top
Banner Top

A proposito del settore Urbanistica del Comune di Vasto

Sono trascorsi poco più di tre mesi dalle ultime elezioni e sembra quasi che Vasto non abbia voglia di sognare.

Ma cos’ha questa città che sembra gli vada tutto storto?

L’ultima opera degna di questo nome risale a dieci anni fa, l’inizio dell’amministrazione Lapenna, mi riferisco al multipiano, il parcheggio multipiano, che ha reso il nostro antico centro attrattivo per residenti e ospiti.

L’aria che tira a Vasto sembra paludosa. L’illusione del riscatto dalla rassegnazione, che porta al degrado e all’incuria, ferma al palo.

L’idea di una rigenerazione urbana che dal centro storico arrivasse a coinvolgere quella parte della città costruita, a ridosso ad esso, negli anni 60 e 70, invece di avviarsi a discussione è bloccata.

Ci sarà un motivo perché l’assessorato all’urbanistica è nelle mani del sindaco, perché non farlo conoscere? Invece, silenzio.

Nessuno sa cosa bolle in pentola sullo sviluppo urbanistico di Vasto, non un’idea, non un progetto, se non quello di un “Piano attuativo in località San Nicola” appena approvato, sembra quasi che ci vogliano impedire di sognare.

Sarebbe un vero peccato, perché in mancanza di idee, iniziative e nuovi progetti per rendere la città efficiente e moderna e accogliente, i vastesi vorrebbero almeno poter chiudere gli occhi e immaginare.

Angelo Bucciarelli iscritto al PD di Vasto

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.