Banner Top
Banner Top

La ventricina del vastese a Montecitorio

La ventricina del Vastese sbarca a Montecitorio. Le tante iniziative di promozione e valorizzazione del gustoso salame sono state al centro di una conferenza convocata nella sala stampa della Camera dei deputati su impulso della parlamentare del Pd, Maria Amato e dello Slow Food del Vastese.

All’incontro hanno  partecipato il professor Giampaolo Colavita dell’Università degli studi del Molise, Raimondo Pascale, segretario della condotta Slow food del Vastese, Giorgio Suriani, esperto di analisi sensoriale e un gruppo di produttori locali, tra cui Luciano Caracciolo e Michele Piccirilli.

E’ stata l’occasione per portare alla ribalta nazionale un prodotto che in tanti ci invidiano nel solco di un percorso di valorizzazione e conoscenza intrapreso da alcune ditte produttrici, le quali nei mesi scorsi si sono fatte promotrici della nascita del presidio slow food della ventricina del Vastese che raggruppa otto produttori locali.

“Come le altre iniziative intraprese in questi anni anche questa è legata al filo conduttore di creare  sempre più coesione tra i produttori”, commentano gli organizzatori, “ e per valorizzare la ventricina esaltandone le peculiarità sensoriali e tecnologiche che ne fanno una rarità a livello nazionale. E’ innegabile che chi assaggia il prodotto ne rimane subito affascinato”.

Il gustoso insaccato sarà protagonista nel Salone del Gusto che si svolgerà a Torino dal 22 al 26 settembre prossimi.

Un’altra importante vetrina.

Anna Bontempo (Il Centro)   

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.