Banner Top
Banner Top

“Valorizzare il prodotto per consegnare i prospetti migliori alla prima squadra”

All’inizio del Campionato Juniores mancano ancora nove giorni (inizio sabato 24 settembre con il match interno contro il San Severo), la Vastese inserita nel girone L (composto da 12 squadre) insieme ad altre cinque abruzzesi, due molisane, tre pugliesi e una marchigiana.

Abbiamo avvicinato Aldo Franceschini, trentatreenne pescarese, per la seconda stagione consecutiva con la Vastese avendo ricoperto nella scorsa stagione il ruolo di direttore sportivo venendo scelto per quella 2016/2017 come collaboratore della gestione sportiva con un occhio di riguardo verso il settore giovanile.

Un anno fa la Vastese decise di rinunciare all’iscrizione nel campionato juniores regionale, dopo l’accordo tra i settori giovanili vastesi vi siete trovati a ripartire quasi da zero, quali sono state le difficoltà iniziali?

“Su tutte quelle logistiche, l’ostacolo più importante qui a Vasto è nelle strutture, fatichiamo ogni giorno per trovare un rettangolo di gioco dove allenarci e questo di certo non aiuta, sul fronte campo la fusione tra le realtà locali ci ha aiutato ma abbiamo dovuto noi costruire un nuovo interesse, siamo la Vastese ma due mesi fa non è stato facile convincere i nostri tesserati, le richieste in giovane età non mancano ed è una scelta che se accettata di tiene sotto contratto fino ai venticinque anni”.

È stata un’estate di duro lavoro ma il gruppo juniores è ormai al completo, quali tasti avete premuto per convincere i giovani vastesi ad indossare la maglia biancorossa?

“La serietà del nostro progetto, stiamo parlando della prima realtà cittadina capace nella stagione passata di centrare il santo in Interregionale, una realtà solida e in continua crescita sotto tutti i punti di vista, il campionato vinto ad aprile ci ha aiutati, in Serie D per un classe 1999 le prospettive sono sicuramente maggiori”.

La panchina è stata affidata a Roberto Cesario, nell’ambiente calcistico vastese è nome noto da decenni, guardandolo da vicino che impressione ti ha fatto?

“Azzeccatissima, non potevamo chiedere di meglio su piazza, ha sempre allenato gruppi giovani avendo avuto altre esperienze in settori giovanili, vedendolo all’opera ho avuto la conferma di quanto mi era stato detto, Roberto è il profilo giusto per il nostro percorso, meriterebbe molti più apprezzamenti a livello territoriale, è una persona ricca di valori”.

Avete analizzato durante quest’estate una quarantina di giovani prospetti, definita nelle scorse settimane la rosa quali potrebbero essere gli elementi di maggiore spicco tra le fila vastesi?

“Potrei stilare una lista con una decina di prospetti interessanti ma nel calcio specie in questa fascia d’età è difficile azzardare previsioni a lungo termine, abbiamo costruito un gruppo valido alcuni di loro hanno le carte in regola per dare aiuto già alla prima squadra già nel breve periodo, un paio se confermano il loro potenziale potranno ambire tra qualche anno anche a categorie più blasonate ma per loro il cammino è appena iniziato, sarà lungo e faticoso dovendo convivere con tante componenti in questo percorso di crescita”.

Vi aspetta una stagione intensa, guardando anche alla forza delle vostre future avversarie a quale posizione di classifica può puntare la Vastese juniores nel girone L?

“Non guardiamo la classifica, il nostro obiettivo reale è valorizzare il prodotto, creare giocatori pronti ad imporsi anche in prima squadra, giocheremo con tanti ragazzini sotto età, la qualità se c’è non guarda alla carta d’identità, ce la giocheremo ogni giornata e sono certo che ci toglieremo belle soddisfazioni, in più nei giorni scorsi al presidente Bolami ho fatto una promessa, di questo gruppo almeno quattro giovani saranno in ritiro con la prima squadra nella prossima stagione”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.