Banner Top
Banner Top

Calendario venatorio, la Copagri chiede alla regione certezze sul rispetto dei contenuti

“Rispettiamo ogni sensibilità altrui così come il diritto di ogni soggetto di rappresentanza a percorrere tutte le strade lecite per far valere le proprie ragioni ma esigiamo chiarezza dalla regione Abruzzo sul rispetto dei contenuti del calendario venatorio soprattutto per quanto concerne la caccia al cinghiale.” Così dichiara Camillo D’Amico, presidente della Copagri Abruzzo, sulla decisione assunta dal TAR di sospendere l’efficacia del calendario venatorio dopo il formale ricorso presentato dal WWF.

“Ancora una volta riconfermiamo la validità su quanto noi abbiamo sempre sostenuto e proposto ossia di avere un tavolo di concertazione attivo con tutti i soggetti portatori d’interesse atto a porre in essere soluzioni plurali e globali all’annoso ed ancora irrisolto problema dell’alto numero di ungulati. Solo così nessuno potrà poi chiamarsi fuori nell’assunzione delle responsabilità:” continua D’Amico che conclude “Riteniamo non più rinviabile l’assunzione di decisioni forti e dirimenti che facciano prevalere in maniera inequivocabile la volontà della regione d’incidere positivamente sul problema cinghiali in maniera permanente e duratura dove sia chiaro a tutti che è il comparto economico dell’agricoltura la prima e maggiore preoccupazione oltre alla salvaguardia dell’incolumità delle persone. Lo sollecitiamo con forza prima che siano altri livelli istituzionali e prendere iniziative simili.”

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.