Banner Top
Banner Top

In arrivo contributi per le imprese del settore oleario

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 199 del 26 agosto è stato pubblicato il decreto del Ministero delle Politiche agricole del 22 luglio 2016 che disciplina le modalità di attuazione degli interventi previsti dalla legge n. 91 del luglio 2015 (Disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi) e finalizzati a: a) incrementare la produzione nazionale di olive e di olio extravergine di oliva, senza accrescere la pressione sulle risorse naturali; b) promuovere attività di ricerca e per accrescere e migliorare l’efficienza dell’olivicoltura italiana; c) sostenere iniziative di valorizzazione del made in Italy e delle classi merceologiche di qualità superiore certificate dell’olio extravergine di oliva italiano; d) stimolare il recupero varietale delle cultivar nazionali di olive da mensa in nuovi impianti olivicoli integralmente meccanizzatili; e) incentivare e sostenere l’aggregazione e l’organizzazione economica degli operatori della filiera olivicola.

I beneficiari delle agevolazioni sono: a) le piccole e medie imprese, anche organizzate in reti di imprese, attive nella fase della produzione agricola primaria, della trasformazione e della commercializzazione della filiera olivicola; b) le organizzazioni di produttori del settore olivicolo e le associazioni di organizzazioni di produttori del settore olivicolo riconosciute ai sensi delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n. 1308/2013; c) organismi di ricerca e di diffusione della conoscenza e/o altri enti pubblici; d) imprese prestatrici di servizi di consulenza e di ricerca.

Per gli interventi finanziabili in relazione all’obiettivo a), in particolare, sono previsti tra le altre cose anche agevolazioni alle reti di imprese, costituite sia nel segmento dell’olio di olivo che delle olive da mensa, per la realizzazione di investimenti compresi nel programma comune di rete coerenti con l’obiettivo del Fondo. I contributi saranno concessi mediante successivi provvedimenti del Mipaaf che individueranno le condizioni di ammissibilità degli interventi, le spese ammesse, la forma e l’intensità delle agevolazioni, nonché termini e modalità per la presentazione delle domande e per la concessione ed erogazione delle agevolazioni.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.