Banner Top
Banner Top

Fuochi e bivacchi alla Riserva, arrivano i vigili

Si erano attrezzati di tutto punto con tende, generatori di corrente, barbecue, vettovaglie e fuochi pirotecnici, ma l’arrivo della polizia municipale e degli uomini della Guardia costiera di Vasto ha guastato la festa alle comitive che hanno dovuto sgomberare l’area dalle attrezzature installate sulla spiaggia.

I  gruppi avevano deciso di trascorrere il Ferragosto a Mottagrossa, una delle località più gettonate della riserva naturale di Punta Aderci, ma non avevano fatto i conti con i divieti: l’ordinanza balneare regionale vieta, infatti, bivacchi, campeggi, accensione di fuochi e perfino giochi che possono arrecare disturbo o costituire pericolo per l’incolumità delle persone.

Divieti che erano stati completamente ignorati, nonostante i cartelli disseminati lungo l’area protetta. A segnalare la presenza delle tende (otto per la precisione), erano stati alcuni bagnanti che avevano avvertito gli operatori della Cogecstre, la cooperativa di Penne che gestisce il parco costiero.

La segnalazione è stata girata alle autorità preposte: guardia costiera e polizia municipale che, intervenuti sul posto, hanno fatto sgomberare le tende, installate tra l’altro in un’area a rischio di crollo,  con le annesse attrezzature. Non è la prima volta che si verificano fatti del genere: l’inosservanza delle regole e l’estrema facilità di accesso alla spiaggia, dove è possibile arrivare con l’auto a pochi metri dalla battigia, fanno di Mottagrossa una delle mete preferite per i bivacchi ferragostani.

Molto affollate anche le spiaggette di Punta Penna e di Punta Aderci, ma in quelle zone l’assalto delle auto è stato “frenato” sia dalla presenza della catena lungo la strada di accesso, sia dal servizio navetta predisposto dal Comune in collaborazione con la società Tessitore che assicura corse quotidiane consentendo il collegamento fra il parcheggio di Punta Aderci e le spiaggette. Un progetto sperimentale attivato fino al 21 agosto, gratuito per i diversamente abili e per gli under 12. Per tutti gli altri il prezzo del biglietto, per ogni singola tratta, è di 0,50 euro.

“Il servizio prestato, a costo zero per l’ente, ha dato finora risultati positivi”, commentano il vice sindaco Paola Cianci e l’assessore ai trasporti, Antonio Del Casale,questo ci fa ben sperare nel processo di promozione di un’idea di mobilità sostenibile che rappresenta uno dei pilastri della nostra azione amministrativa”.

Dubbi sulla regolarità della procedura erano stati sollevati dal consigliere comunale Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro), durante l’ultima assemblea civica.

   Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.