Banner Top
Banner Top

E’ estate ma l’infopoint ed i negozi restano chiusi

infopointParcheggi pieni, tanti turisti ma negozi desolatamente chiusi,  fatta eccezione per tre attività commerciali che sono rimaste aperte. Boom di presenze nel centro storico domenica scorsa, ma tutti quelli che si sono riversati nel vecchio borgo a causa del brutto tempo, che ha impedito di trascorrere una giornata al mare, hanno dovuto rinunciare allo shopping, salvo dirigersi nei centri commerciali vicini.

“Abbiamo perso l’occasione per presentare un bel biglietto da visita a chi veniva da fuori”, commenta deluso Angelo Bucciarelli dell’associazione politico-culturale “Vastoviva”, “cosa hanno più di Vasto le tante città costiere che vivono anche nei giorni festivi? Eppure, da anni, durante le domeniche d’agosto, in quelle città ci sono quasi tutti i negozi aperti, turisti e residenti fanno shopping e animano il centro, i commercianti fanno buoni affari e sono ben contenti. Penso che occorra proprio un cambio di mentalità tra i negozianti. Magari incentivati  dall’amministrazione comunale con agevolazioni e aiuti, senza i quali non si costruisce un’offerta capace di reggere il confronto con realtà più organizzate e agguerrite”.

I commercianti, dal canto loro, portano altre argomentazioni. “E’ una problematica che abbiamo affrontato più volte”, ribatte Marco Corvino, presidente del Consorzio Vasto in centro, “tenere aperta la bottega anche nei giorni festivi non è semplice e comporta dei costi. Io, ad esempio, sono uno di quelli che domenica ha  lavorato: ho incassato 60 euro, è vero che ho garantito un servizio, ma ho affrontato dei costi. Il discorso, in ogni caso, è molto ampio ed articolato e richiede un intervento sinergico tra Comune e Consorzio”, aggiunge Corvino, “bisogna mettersi intorno ad un tavolo e capire cosa si vuole fare e in che direzione si vuole andare. Ho rappresentato questa esigenza all’assessore al turismo Carlo Della Penna. Il Consorzio non si è mai tirato indietro, vuole essere collaborativo e propositivo”, rimarca l’imprenditore.

Dal centro storico alla Marina. Nel cuore della riviera non passa inosservata la chiusura  del punto turistico allestito nel box installato nelle adiacenze della chiesetta di Stella Maris. Sarebbe dovuto rimanere chiuso solo il 1° e il 2 agosto, stando al cartello affisso sulla vetrata, invece a distanza di una settimana, il servizio è ancora interrotto. E siamo in piena estate con la riviera affollata di vacanzieri che vorrebbero essere informati sui luoghi da visitare e sulle manifestazioni organizzate. Inutile rivolgersi anche ai recapiti telefonici segnalati sul cartello: gli impiegati del Comune che rispondono non sanno fornire alcuna spiegazione. L’Infopoint è stato attivato l’8 luglio grazie alla collaborazione offerta dal Consorzio di albergatori “Il Golfo d’oro” e dalla Dmc “Costiera dei trabocchi” che fino al 31 luglio sono riusciti a garantire il servizio con orari giornalieri dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 18.30. Dal 1° agosto il Comune avrebbe dovuto gestire in proprio la struttura e garantire il servizio durante il periodo di maggior affluenza turistica. Invece siamo nel clou dell’estate e il punto informativo è desolatamente chiuso con le inevitabili e legittime critiche.

“Nel frattempo siamo noi a fornire informazioni ai turisti e  a sorbirci le lamentele”, fanno presente alcuni commercianti della Marina.

       Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.