Banner Top
Banner Top

Via libera alla prospezione con “air gun” nel mar Adriatico

Via libera alla prospezione geologica con “l’air gun” volta alla ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi nel mar Adriatico.

A stabilirlo è il Tar del Lazio che ha bocciato il ricorso contro il decreto di VIA che autorizzava la multinazionale inglese Spectrum Geo Ltd ad eseguire ricerche di gas e petrolio sui poco meno 30mila km quadrati del mar Adriatico, di cui poco meno di 14mila interessano il tratto da Rimini a Termoli.

“Una prospezione geologica che -come sostenuto dalle memorie del Ministro dell’Ambiente chiamato a difendere il proprio lascia passare- è volta alla sola fase di ricerca che, nel caso in cui si dovesse procedere ad una successiva fase di coltivazione di idrocarburi, ove ovviamente reperiti, si dovrà ricorrere ad un nuovo procedimento autorizzatorio e dunque una nuova procedura di VIA”.

Lo stesso Ministro sottolinea anche come tale “attività sia di carattere temporaneo, interessato ai soli mesi invernali, senza alcuna realizzazione di opere permanenti e soprattutto che tale attività di ricerca viene effettuata con dispositivi chiamati “air guns” (cannoni ad aria) che producono bolle d’aria che si propagano nell’acqua con suoni di fortissima intensità e bassissima frequenza diretti essenzialmente verso il fondale. Tali prospezioni costituiscono dunque solo inquinamento acustico ma lo stesso non ha, come è stato accertato dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), comprovate ricadute sulla fauna marina e dunque non è dannoso”.

Foto Ansa

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.