Banner Top
Banner Top

Acqua e dune da salvaguardare, Vasto è sulla buona strada

Sono balneabili le acque della costa vastese. A confermare l’assenza di inquinamento sono i dati dell’Arta (agenzia regionale per l’ambiente), i cui ultimi prelievi fanno tirare un sospiro di sollievo agli amministratori comunali e agli operatori turistici.

“Insieme ai nostri tecnici abbiamo infatti riscontrato, analizzando i dati forniti dall’Arta, che tutto il tratto della costa vastese, da Punta Penna al confine con San Salvo, è privo di divieti di balneazione”, commenta l’assessore all’ambiente, Paola Cianci, “un dato rassicurante, confortante e positivo per la città, nonché un bel biglietto da visita per i tanti turisti che in questi giorni, e nelle settimane a venire, stanno affollando ed affolleranno le nostre spiagge”.

Acque balneabili e dune da salvaguardare. Dopo l’incidente di percorso dei mesi scorsi, quando durante i lavori di pulizia dell’arenile le ruspe della Pulchra si sono spinte fino alla vegetazione dunale danneggiandola, l’amministrazione ha raggiunto un accordo con il gruppo fratino di Vasto, coordinato da Stefano Taglioli. Nel corso di una riunione che si è tenuta in Comune – presenti gli assessori Cianci e Gino Marcello – è stato concordato di gestire il tratto di arenile interessato alla nidificazione del fratino, conservando la vegetazione dunale e intervenendo sul resto con la supervisione dei volontari. Se la stessa sensibilità ci fosse stata prima si sarebbero potuti evitare danni alle dune, circostanza su cui è stata aperta una inchiesta.

Analogo accordo era stato raggiunto in precedenza a San Salvo, dove il sindaco Tiziana Magnacca decise, già dai primi di giugno, e dopo essersi consultata con il Wwf, di rinviare le operazioni di pulizia nel tratto di spiaggia libera tra gli stabilimenti balneari Mirage e Cocorito, per consentire alle uova di fratino di schiudersi. Dopo anni di campagne informative e di sensibilizzazione le amministrazioni comunali hanno finalmente capito che gli ambienti dunali rappresentano non solo siti di grossa rilevanza naturalistica, ma anche un valore aggiunto dal punto di vista turistico.

Anna Bontempo (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.