Banner Top
Banner Top

Maltempo in Abruzzo, disagi già da questa mattina in alcune località

Puntuale come un orologio svizzero il maltempo si è abbattuto sull’Abruzzo, in modo particolare lungo la fascia costiera. Temperature giù anche di 10 gradi e acquazzoni a ripetizione.

Già da stanotte le prime gocce di pioggia che si sono intensificate intorno alle 7 con rovesci torrenziali che hanno iniziato a creare disagi al traffico, ad intasare tombini e ad allagare qualche sottopassaggio. Lungo la riviera teramana i primi interventi dei vigili del fuoco di Roseto per qualche scantinato allagato per il cattivo funzionamento della pompa di sollevamento.

Problemi nella zona nord del lungomare di Giulianova, con la strada trasformata in una sorta di torrente, disagi in via Ippodromo, la strada che dalla statale Adriatica porta al complesso degli impianti sportivi. Fossi per il deflusso delle acque piovane trasformati in fiumiciattoli con il fango che dalla collina ha iniziato ad invadere alcune aree sul lato ovest della Nazionale, all’altezza dell’ex fornace.

Da segnalare inoltre che una persona è rimasta ferita finendo in un tombino lasciato aperto in via XXIV Maggio, sempre a Giulianova. Necessarie le cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale Maria Santissima dello Splendore. Rinforzati tutti gli ormeggi delle imbarcazioni presenti in porto, sia da pesca che da diporto.

Stessi problemi anche a Roseto, soprattutto nella zona a nord con l’acqua della collina che ha iniziato a scendere copiosa nell’area di Colle Patito. Ma per ora, fortunatamente, non ci sono state conseguenze. Preso d’assalto il centralino dei vigili del fuoco con le squadre già tutte operative sul territorio.

A Cologna spiaggia un’automobile è rimasta bloccata nel sottopasso allagato di via della Stazione mentre un’altra è ferma in via del Bozzino. Per precauzione sono stati chiusi al traffico da una pattuglia dei vigili urbani tutti gli accessi al mare. La zona ad est della frazione, al momento, è dunque isolata.

L’acqua caduta in abbondanza, inoltre ha creato difficoltà anche ai camperisti, mentre forte preoccupazione è stata espressa dal titolare dell’agricamping Marino, situato proprio in questa zona, che sta subendo danni ingenti, visto che alcuni clienti hanno anche minacciato di andarsene. Le difficoltà sarebbero dovute alla presenza di un canale di scarico di acque bianche che costeggia la struttura ricettiva e che in caso di temporali come quello odierno tracima invadendo le aree riservate a roulotte e casette.

Sono saltati, inoltre, diversi tombini per la portata del flusso anche a causa di allacci abusivi di scarichi di acque fognarie che finiscono in quelli di acque bianche.

Non sono mancati i problemi sulla spiaggia. Le prime file di ombrelloni raggiunte dalla mareggiata di Grecale con venti che dopo le 10,30 hanno raggiunto raffiche anche superiori ai 27/28 nodi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.