Banner Top
Banner Top

Malore in autostrada, muore 68enne, l’intervento della Polstrada

L’opera degli agenti della Sottosezione Autostradale di Vasto Sud è sempre più variegata, oltre a vigilare l’autostrada A/14 e far rispettare le norme del Codice della Strada, contrastare il fenomeno dei furti a bordo dei veicoli o quello dei veicoli rubati, i corrieri della droga, oggi interveniva anche in soccorso dei familiari di una persona deceduta, per cause naturali lungo l’autostrada.

Stamattina verso le ore 10,30, giungeva una richiesta di soccorso, al confine tra il Molise e la Puglia, da parte dei familiari di C.S.R., di anni 68, di origini italiane. Questi riferivano all’operatore che la donna accusava dei forti dolori al petto. Inoltre riferivano che fino a poco prima stava bene e che erano in viaggio dalla Germania, dove vivevano, a Cagnano Varano, in provincia di Foggia, paese di origine del marito.

Immediatamente scattava la macchina dei soccorsi.

Sul posto veniva inviata una pattuglia e, contemporaneamente, veniva richiesto l’intervento del 118 Molise che arrivava, di li a poco, con un’ambulanza, attrezzata per la rianimazione.

Nonostante il tempestivo intervento, tutti gli sforzi però risultavano vani perché la donna decedeva per un arresto cardiaco.

Sul posto si portava anche il comandante, l’Ispettore Capo Pietroniro che, dopo aver effettuato gli accertamenti di rito per escludere la natura dolosa del decesso, in accordo con il Magistrato di turno, metteva la salma a disposizione dei familiari, fornendogli tutta l’assistenza, compreso quella per il rientro della salma in Germania.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.