Banner Top
Banner Top

Paterno-Vastese, snodo della stagione

 

 

Sette giorni. Sono quelli che separano le due grandi protagoniste del campionato di Eccellenza dall’attesissimo confronto diretto, in programma domenica prossima al Fabio Piccone di Celano. Uno stadio (in cui da qualche settimana la vicecapolista Paterno disputa i propri impegni casalinghi) che ben si presta ad appuntamenti del genere, potendo vantare una capienza all’altezza della situazione. Particolare importante, visto che da Vasto si preannuncia un vero e proprio esodo al seguito (si parla di almeno 500 biglietti in prevendita) dei ragazzi di Gianluca Colavitto. Che dopo 25 turni vantano sei lunghezze di vantaggio sulla squadra allenata da Fabio Iodice. Per la quale, inutile girarci intorno, la prossima sfida rappresenta uno snodo fondamentale della stagione. Solo un successo, infatti, riaprirebbe i giochi in vetta, definitivamente chiusi (a dispetto di ogni scaramanzia) in caso di eventuale vittoria degli ospiti, ai quali potrebbe comunque star bene anche il pari.

«Dalla nostra», afferma il presidente vastese Franco Bolami, che ha seguito il match accanto all’ex atleta biancorosso Fabrizio Paolucci, festeggiato a fine gara dai tifosi, sotto la curva D’Avalos, «abbiamo due risultati su tre, ma la mia è una squadra che gioca sempre per il massimo risultato. Lo confermano, del resto, le tante gare vinte in extremis e la grinta dei nostri ragazzi, che non si arrendono mai».

Particolare curioso: sia la Vastese e sia il Paterno, domenica scorsa, hanno avuto bisogno di un penalty, concesso peraltro loro nel finale di gara: per aver ragione del Francavilla i primi; per raddrizzare l’iniziale svantaggio i secondi. Il cui pari finale, oltre a favorire l’ulteriore allungo della capolista, ha di fatto accorciato anche le distanze rispetto al San Salvo (impegnato oggi  a Vastogirardi, nella sfida di andata del primo turno della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza), terzo in graduatoria ed ora indietro di 8 punti.

«Al momento», commenta il presidente del Paterno, Angelo Di Gregorio, «siamo unicamente concentrati alla gara di domenica contro la prima della classe. E per una realtà piccola come la nostra, il solo fatto di essere sin qui riusciti a tener testa a un avversario simile, è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Insomma, noi ci proviamo, ma se non dovessimo farcela», svela Di Gregorio, «sarei comunque contento, visto che dei vastesi e della loro città ho dei bellissimi ricordi, legati alla mia gioventù, avendo frequentato le scuole medie proprio in un collegio di Vasto».

Restando alla zona play off, importanti i passi avanti compiuti da Pineto ed RC Angolana: i teramani sono tornati alla vittoria contro il Sambuceto, imitati dai pescaresi, corsari a Montorio e letteralmente trasformati dalla cura Savini, dal cui avvento in panchina i nerazzurri viaggiano a medie da primato, avendo conquistato 25 punti in 10 gare, frutto di 8 successi, un pareggio e una sconfitta. Altrettanto preziosa, in chiave salvezza, l’affermazione del Celano, che battendo di misura la rivale diretta Val di Sangro, ha di fatto dimezzato il gap dal penultimo posto, ridando fiato alle proprie speranze. Notevole anche l’impresa dell’Acqua&Sapone, che chiude in parità un match che, a 3’ dal 90° la vedevano sotto per 3-5…

La classifica marcatori. 14 reti: Miccichè (Paterno); 13 reti: Marinelli (San Salvo), Iaboni (Vastese); 12 reti: Lepre (Capistrello), Tarquini (Vastese); 11 reti: Pendenza (Torrese); 10 reti: Mercogliano (Celano).

Stefano De Cristofaro (ilcentro.it)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.