Banner Top
Banner Top

Il rilancio della città e la puzza di fogna

Francesco Menna ha detto che Vasto dev’essere rilanciata. Maria Amato ha detto che la Loggia Amblingh emana un nauseabondo ritorno di fogna. Non sono due gaffe ma due verità. Il problema è che entrambi sono stati, negli ultimi cinque anni, consiglieri comunali a sostegno di Lapenna e compagni. E Lapenna non è sindaco da cinque, ma addirittura da dieci anni. Il fosso dov’è finito Vasto e il puzzo di fogna mai risolto determinano le condizioni non più rinviabili per un cambiamento radicale. Il rilancio non può arrivare da chi ha fatto parte della squadra sinistra, condividendone ogni passo e approvandone ogni delibera. Lapenna non ha condotto nel fosso soltanto Vasto, ma anche chi l’ha accompagnato durante il cammino. Tentare, oggi, di discostarsene, di tenerlo lontano, di separare il proprio futuro da un passato che non passa, risulta piuttosto avventato, se non spericolato, come spericolati sono stati i tanti bandi di un’Amministrazione sciatta e cialtrona. I candidati sono brave persone e legittimate a confrontarsi alle primarie del Pd. Più difficile convincere i cittadini dopo, a giugno, quando sarà necessario prendere i voti anche al di fuori del proprio recinto. Più volte, durante l’ultima legislatura, abbiamo avvisato i consiglieri di maggioranza. State sbagliando, state consentendo e approvando il declino di Vasto. Non hanno ascoltato, non hanno mai messo il bastone tra le ruote di una condotta irresponsabile e spregiudicata. Oggi dicono: Lapenna non c’è più, una storia si è conclusa, nel bene e nel male. Ma non possono essere loro a scrivere la nuova storia. Le parole sul rilancio e sulla fogna sono giuste e sacrosante, ma non stanno bene sulla loro bocca. Sulla nostra hanno almeno una punta di credibilità in più, dopo anni di opposizione durissima, di contrasto quotidiano di ogni singola malefatta sinistra.

Davide D’Alessandro

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.