Banner Top
Banner Top

“Eventi politici sansalvesi 1975-2012”, il nuovo libro di Orazio Di Stefano

Sabato, in occasione della III edizione del Premio San Vitale, Orazio Di Stefano ha presentato l’ultimo suo libro “Eventi politici sansalvesi 1975-2012” Q edizioni Vasto.
Trentasette anni di storia di una città, San Salvo, che ha vissuto un’imponente espansione demografica ed economica che ha segnato profondamente la stessa realtà locale.
Un libro in cui l’autore ricostruisce minuziosamente gli eventi storico-politici del periodo, cercando poi successivamente, nella seconda parte, di analizzarli e descriverli.
Nella postfazione della professore Spedicato, la stessa scrive, “Un arco temporale questo indubbiamente interessante dal versante dell’analisi socio-politica per la complessità e l’ambivalenza da cui è stato targato”.
Al termine della presentazione del libro, illustrato da Peppino Tagliente curatore della prefazione, sono intervenuti l’assessore alla Cultura Giovanni Artese, gli ex sindaci Mariotti, Marchese, Bucciantonio, Tomeo che hanno vissuto e caratterizzato l’arco temporale preso in esame dall’autore e gli esponenti dei partiti della Prima Repubblica, Caldarelli e Di Rito.
Nella prefazione Peppino Tagliente scrive “La ricostruzione degli avvenimenti politici sansalvesi che l’amico Orazio Di Stefano propone con questa pubblicazione elegantemente arricchita da un ponderoso materiale iconografico prende a riferimento un periodo di tempo che risulta tuttavia interessante da conoscere ( e da riconoscere per chi l’ha vissuto) non foss’altro perché si colloca a cavallo tra due secoli e due diversi sistemi politici e consente di fare confronti, analisi, riflessioni ancora “a caldo” ma comunque utili per comprendere le dinamiche della nostra società cronologicamente più vicina.
I trentasette anni lungo cui si snoda il racconto, dal 1975 al 2012, costituiscono infatti nel loro insieme un affresco, ma forse sarebbe meglio definirlo un murales, nel quale compaiono vicende, personaggi, modelli economici e di vita che hanno avuto implicazioni di causa ed effetto sulla realtà di oggi.
Il borgo contadino ai bordi del Trigno trasformato in uno dei più importanti centri industriali della regione e cresciuto tanto convulsamente da generare ad un tempo vitalità economica e innovazione ma anche forti fenomeni di disagio sociale, fa insomma di San Salvo il paradigma, lo specchio, dell’Italia in trasformazione, che lasciatasi alle spalle “i formidabili” anni Sessanta, vive le contraddizioni degli anni Settanta, esce dal Novecento ed entra nel nuovo Millennio.
Gli avvenimenti politici, ai quali con maggiore interesse guarda l’autore, confermano emblematicamente questa vivacità, direi nervosità, che caratterizza il cammino della comunità sansalvese, al pari di quanto avviene contestualmente nella vita nazionale […] “.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.