Banner Top
Banner Top

La Vastese travolge il Martinsicuro e torna solitaria in testa alla classifica

 

Una bella Vastese: concentrata, decisa, a tratti pure spettacolare. E, di conseguenza, una partita di una certa importanza. Alla fine per il Martinsicuro non c’è stato niente da fare. Il risultato finale parla chiaro. La squadra di Colavitto l’ha ottenuto meritatamente tornando da sola in testa alla classifica, con tre punti di vantaggio sul Paterno.

La partita, valevole come recupero della ventunesima giornata, rinviata due domeniche fa causa neve, è stata piacevole dall’inizio alla fine. La Vastese l’ha vinta grazie ad  un inizio strepitoso, contraddistinto da una doppietta di Iaboni ed un gol di Tarquini.

Sono stati proprio i due attaccanti a spaccare la partita. Soprattutto Iaboni, con una gran punizione dal limite ed un preciso colpo di testa.

Il Martinsicuro? Nulla, o quasi. La squadra di Di Fabio è scesa in campo con le gambe molli, senza quella necessaria carica agonistica per affrontare adeguatamente la capolista. Il gol di Pigliacelli, prima del riposo, è servito solo a salvare la faccia perché di fatto, il risultato della partita, non è mai stato in discussione.

L’allenatore della Vastese Gianluca Colavitto: “Per noi era fondamentale vincere – ha tagliato corto Colavitto – per ristabilire le distanze dal Paterno. Adesso, però, dobbiamo ripeterci contro il Cupello e non sarà sicuramente facile”.

Come crediamo non sarà facile per il Paterno, che domenica riceverà proprio la vita del Martinsicuro.

I TABELLINI:

VASTESE: Cattafesta, De Fabritiis, Guerrero, Polisena (43′ S.T. Persichitti), Giuliano, Natalini, Balzano, Della Penna (13’ s.t. Di Pietro), Tarquini, Iaboni (15’ s.t. Faccini), Marfisi.  A disp: Digifico, Sorianiello, Di Biase, Giansante. .  All: Colavitto

MARTINSICURO: Facibeni, Latini, Piunti, Kala (10’ s.t. Kone),  Cucco, Alessandroni, Di Giorgio, Ruggieri (26’ s.t. Coccia), Pigliacelli, Carboni, Picciola (4’ s.t. Fini). A disp: Beni, Lanzano, Piemontese,  Ruggiero. All: Di Fabio

ARBITRO: Romanelli di Lanciano

RETI: 14’E 16’ del p.t.  Iaboni, 29’ p.t. Tarquini, 38’ p.t. Pigliacelli

NOTE. Ammoniti Cucco.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.