Banner Top
Banner Top

Polizia Municipale, ecco le cose che vanno sanate

È fuor di dubbio che la nuova Amministrazione comunale, da giugno prossimo, dovrà rivedere profondamente i rapporti tra l’Ente e il Corpo di Polizia municipale. Rivederli attraverso il rispetto della legge e non con atti altamente spericolati che, se da un lato si discostano notevolmente da essa, dall’altro mirano a punire chi non si è piegato, alzando la voce e protestando fin sotto le finestre del Comune.

Non era mai accaduto. La stragrande maggioranza dei vigili in piazza Barbacani a urlare la propria indignazione al sindaco, invitandolo a ristabilire la legalità.

L’Amministrazione Lapenna ha risposto con un nuovo comandante, non laureato e nominato senza concorso, e con una conferenza stampa, di pochi giorni fa, dove si è strombazzato il lavoro svolto dalla nuova struttura gerarchica. In un Comune dove prima si concede la posizione organizzativa e poi si viene nominati comandanti e dove il Comandante nomina il vice senza tenere conto della gerarchia interna al Corpo, è un Comune che non vuole risolvere i conflitti ma alimentarli. Il sistema punitivo messo in atto dall’Amministrazione Lapenna nei confronti di chi chiede il rispetto della legge è una ferita che andrà presto sanata.

Per la trasparenza, per la legalità, per un corretto rapporto all’interno dell’Istituzione. La speranza è che il nuovo Sindaco riporti ordine e certezza del diritto.

Davide D’Alessandro

Consigliere comunale

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.