Banner Top
Banner Top

Neve, che guaio per Vasto!

Gli sforzi dell’assessore Marcello di spiegare che la sua amministrazione comunale, quella di Lapenna, sta facendo di  tutto per garantire una ripresa normale delle attività dopo la nevicata dei giorni corsi sono da apprezzare. Ma non bastano. Il problema è che, ancora una volta, si è sottovalutato il problema. Non possono riaprire le scuole se davanti ai piazzali degli stabili ci sono lastroni di ghiaccio che mettono a repentaglio l’incolumità dei ragazzi e dei genitori. Non si può dire che si sta facendo di tutto se il principale parcheggio pubblico (privato??), ovvero il Multipiano, non garantisce la pulizia delle scale e degli accessi, con la conseguenza che i ruzzoloni fanno il fumo. Non si può dire che aver operato al meglio se le strade del vecchio centro, dove ci sono anziani in casa che non escono da giorni, sono lastre di ghiaccio. Non si è essere “abbastanza soddisfatti” e fare conferenze stampe se le periferie sono abbandonate a se stesse: chiedere ai residenti di Colle Pizzuto, tanto per fare un esempio eclatante. E meno male che da due giorni c’è il sole, altrimenti questa città sarebbe ancora in ginocchio, nella stessa posizione in cui la stanno riducendo Lapenna e compagni.

Nicola Del Prete
Consigliere comunale di Opposizione

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

2 Comments

  1. lino marino

    nicola cosa mi combini, mi dici sempre che non conosci mario olivieri che non sai dove è stato eletto e poi mi pubblichi articoli su di lui………… aiaiaiaiaiaiaiaia

    Reply
  2. gianni cinquina

    lino ma perchè sei ovunque si parli di olivieri? sei il suo delfino? dopo un po’ sei stancante e basta, sei ovunque, sempre le stesse cose

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.