Banner Top
Banner Top

Ancora emergenza in tutto il Vastese, oggi scuole chiuse a Vasto, San Salvo e paesi limitrofi

Vasto, a San Salvo e nelle zone limitrofe i primi fiocchi di neve hanno iniziato a scendere dalle primissime ore di domenica regalando sulla costa, al risveglio, un paesaggio lievemente innevato. Ma nelle zone più interne però, la neve aveva già creato i primi disagi , con la frazione della Guardiola a Fresagrandinaria ritrovatasi senza elettricità; disagi anche alla viabilità nella zona di Sant’Antonio Abate e ancor maggiori invece sulla strada provinciale di Cupello, ma con i mezzi spargisale e spargineve comunque in azione per sgomberare, pulire e mettere in sicurezza le strade e gli automobilisti. Le prime ordinanze di chiusura arrivano dall’entroterra dove a Scerni già dalle 11 di domenica era stata disposta la chiusura delle scuole e a Furci invece la chiusura al traffico della strada comunale del Cerreto.
Poche ore più tardi anche il viadotto histonium, via Trave e gli ingressi dell’autostrada Vasto Nord e Vasto Sud dell’A14, vengono chiusi al transito creando lunghe file sulla Strada Statale 16 da parte di mezzi pesanti impossibilitati a percorrere l’autostrada. Nel frattempo, il perdurare delle precipitazioni nevose e l’aggravarsi della situazione, porta i Comuni di Vasto, San Salvo, Cupello e tutti i comuni limitrofi dell’entroterra a disporre la chiusura delle scuole.
La situazione é andata però peggiorando a Furci dove, oltre ai disagi arrecati dalla neve che incessante scende, l’intenso utilizzo della corrente, ha creato guasti alla linea elettrica, mandando in blocco l’impianto di pompaggio dell’acqua. Da stamattina infatti i rubinetti sono a secco.
Da ieri comunque la situazione e l’attenzione sulle strade locali é sotto controllo anche se il rischio di incidenti e disagi per via della neve, visto anche il sovraccarico della strada statale dai mezzi pesanti e dagli automobilisti costretti ad uscire dall’autostrada a vasto Nord é alto. In nottata un mezzo pesante, proprio a causa della chiusura dell’autostrada, mentre percorreva la statale ha sbandato mettendosi di traverso ed ostruendo l’intera carreggiata in contrada Zimarino. L’unica strada percorribile stanotte, e fino alla riapertura avvenuta nella tarda mattinata di oggi, per bypassare quel tratto interrotto dal tir è stata la strada di San Lorenzo presidiata dagli agenti della polizia stradale; simile situazione anche a San salvo dove un autoarticolato è rimasto bloccato alla rotonda di via di Montenero creando qualche disagio alla circolazione. Ma a parte questi, la situazione della viabilità a Vasto é sempre stata apparentemente tranquilla con strade principali più o meno pulite, non altrettanto quelle secondarie, ma con i mezzi e gli uomini della protezione civile e dei vigili del fuoco in continuo soccorso per ottemperare alle numerose richieste di cittadini rimasti in panne con le loro auto o bisognosi di cure e per rimuovere i rami caduti dal vento che incessante soffiava e soffia.
A San Salvo invece la viabilità non è stata delle più lineari con diverse strade principali e la maggiorparte di quelle secondarie ricoperte ancora dalla neve.
Ma a creare maggiori preoccupazioni é però l’assenza di corrente e di acqua nell’entroterra. A farne le spese maggiori sono i cittadini di Fresagrandinaria senza corrente da 2 giorni e quelli di Montalfano e Scerni. Senza acqua invece i comuni di Furci, San buono, Gissi. Al momento l’ordinanza di chiusura delle scuole anche per domani è pervenuta dai comuni di Vasto,  San Salvo, Pollutri, Villalfonsina, Monteodorisio.

Laura Rongoni

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.