Banner Top
Banner Top

Vasto: scoperte due discariche abusive in località Sant’Antonio e in via Luci

“Siamo in prima linea nella lotta contro i reati ambientali e perseguiremo con severità, nel rispetto delle leggi, chiunque si renda responsabile di atti contro il decoro urbano e la civile convivenza”. Così Luciano Lapenna, Sindaco della Città del Vasto, commenta l’esposto presentato alla Procura della Repubblica di Vasto a seguito della scoperta di due discariche abusive in località S. Antonio nei pressi del recinto della ex zona militare e in via Luci in prossimità del ponte autostradale.

3“A seguito del sopralluogo di questa mattina, insieme ai funzionari dell’Ufficio Ecologia del Municipio cittadino, ho constatato la presenza di rifiuti lapidei, elettronici e di varia natura gettati abusivamente in barba alle leggi e alla civile convivenza. Dall’esame dei rifiuti sono emersi chiari indizi che possono far risalire agli autori del fatto, pertanto, ho presentato immediatamente e senza indugi un esposto alla Procura della Repubblica di Vasto e una denuncia al locale Comando di Polizia Municipale, ciò al fine di risalire all’identità dei colpevoli e poterli condannare. È inaccettabile che qualcuno possa pensare di rovinare l’immagine della nostra città con atteggiamenti incivili e contrari alla buona educazione e al rispetto delle regole. Invito tutti i cittadini a segnalare alle autorità competenti le discariche abusive e denunciare i colpevoli”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.