Banner Top
Banner Top

L’associazione vastese ‘Papi Gump’ al convegno romano su “Minori fuori famiglia – percorsi di tutela a confronto”

È stato un momento di confronto importante quello vissuto da Antonio Borromeo, presidente dell’Associazione di Volontariato per la Tutela dei Diritti dell’Infanzia “Papi Gump”, che da tempo alza la voce per giungere alla modifica della legge sulla bigenitorialità. Il 21 dicembre scorso, Borromeo era presente nella Sala della Regina della Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio dove ha partecipato al convegno dell’”Associazione Rete Sociale” sul tema “Minori fuori famiglia – percorsi di tutela a confronto”.

All’evento promosso da ‘Rete Sociale’, alla quale aderiscono una decina di associazioni, tra cui quella vastese, che entra così nel novero delle associazioni nazionali per la tutela dei diritti dell’infanzia, hanno presenziato il Sottosegretario al Ministero della Giustizia Cosimo Maria Ferri; Maria Elisabetta Alberti Casellati, consigliere del Consiglio Superiore della Magistratura; il Prof. Cesare Massimo Bianca, dell’Università Unitelma Sapienza; l’On. Silvia Costa, presidente della commissione Cultura e Istruzione e copresidente dell’Intergruppo sui Diritti dei Minori del Parlamento Europeo; il dott Federico Bianchi Di Castelbianco, Direttore generale dell’Istituto di Ortofonologia di Roma; e sono intervenuti: l’On Deborah Bergamini, parlamentare di Forza Italia e giornalista; l’On. Vanna Iori, deputato del Partito Democratico e prof ordinario di Pedagogia all’Università Cattolica di Milano; la Sen. Rosetta Enza Blundo del Movimento 5 Stelle, vice-presidente della commissione bicamerale per l’infanzia e l’Adolescenza; la psicologa giuridica Melania Scali; lo psichiatra forense Paolo Cioni; la dott.ssa Cristina Riccardi, componente del Tavolo nazionale per l’Affido. Compito dell’Associazione nazionale Rete Sociale è quello di redigere progetti per la tutela dell’infanzia: case famiglia, bigenitorialità, sottrazione dei minori, azioni di contrasto alla violenza sui minori, attività di sostegno alle famiglie disagiate, proposte di legge nei campi così considerati.

A margine dell’evento Borromeo sottolinea come “per la prima volta, il mondo della politica abbia mostrato concreto interesse in ordine alle attività da tempo svolte dalle associazioni che operano sul territorio nazionale. Infatti, fino ad ora, la sua pur dichiarata sensibilità non si era mai concretizzata nella diretta partecipazione alle attività delle ‘Rete Sociale’. Da oggi, il coinvolgimento dei rappresentanti della politica, ai più alti livelli, rafforza la ricerca di soluzioni in ordine ai temi ed ai tanti problemi delle famiglie oggi interessate da nuove realtà di vita”.

Il responsabile dell’associazione ‘Papi Gump’ ha inteso anche ringraziare “l’avv. Catia Pichierri di Como, da sempre interprete delle problematiche familiari, per l’impegno nel conseguire un risultato che certo comporrà il percorso di rinnovamento normativo ed organizzativo riferito alle famiglie italiane, con particolare attenzione ai diritti dell’infanzia”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.